Una bomba d’aereo ritrovata nei dintorni di Volandia

Residuato bellico del Novecento, era a pochi metri dalla recinzione dell'aeroporto. Trasferita in una cava della zona, sarà fatta brillare dagli artificieri dell'Esercito

Malpensa generica 2019

Una bomba d’aereo a due passi da Malpensa, dentro ai terreni del museo di Volandia: è stata fatta brillare dagli artificieri dell’Esercito nella prime ore di giovedì.

Nel pomeriggio di mercoledì un operaio della ditta incaricata alla costruzione del parcheggio pertinente al museo Volandia di Somma Lombardo, mentre stava effettuando degli scavi proprio al confine con il sedime dell’aeroporto di Malpensa, ha rinvenuto un ordigno inesploso risalente alla seconda guerra mondiale.

Immediato l’intervento della pattuglia dei Carabinieri di Somma Lombardo i quali hanno recintato e messo in sicurezza l’intera area, che è stata strettamente sorvegliata durante tutta la notte anche per scongiurare qualsiasi tipo di pericolo per la sicurezza aeroportuale.

Il residuato bellico, faceva parte dell’armamento in dotazione agli aerei da guerra italiani della prima metà del Novecento. Ha un peso di 31 kg, di cui 10 kg di testata esplosiva. Lunga cinquanta centimetri, ha un diametro di sedici centimetri.

Sarà fatta brillare dai reparti specializzati dell’Esercito Italiano, il 10° Reggimento Genio Guastatori.

La zona di Malpensa ospitava strutture militari fin dall’inizio del Novecento, integrate poi anche con l’aeroporto del “Campo della Promessa” a Lonate Pozzolo. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale furono stanziati qui anche diversi reparti tedeschi. Diversi ordigni (per lo più inerti, da esercitazione) sono stati ritrovati recentemente nel corso dei lavori per la ferrovia T1-T2, fu fatto brillare anche un proiettile da 88mm.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore