Mobilità, integrazione e governance: al via il nuovo bando Interreg

I progetti dovrenno essere presentati entro il 31 ottobre. La vicepresidente Francesca Brianza: “Nuove opportunità  per i territori di confine”

interreg - italia svizzera

E’ stato emanato il secondo avviso per la presentazione di progetti di Cooperazione tra Italia e Svizzera. Sarà possibile presentare i progetti fino alle 12 del 31 ottobre 2019. I progetti dovranno riguardare la mobilità integrata e sostenibile, Servizi per l’integrazione delle comunità e il rafforzamento della governance transfrontaliera.

«Dopo il grande successo della prima edizione che ha portato sui territori di confine oltre 100 milioni di euro, si apre ora un’altra grande opportunità per i comuni di frontiera che potranno presentare le proprie progettualità nell’ottica della cooperazione tra Italia  e Svizzera2 – dice  la vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Francesca Brianza – Le risorse messe a disposizione per questo secondo bando ammontano ad oltre 17,5 milioni di euro per la parte italiana e circa 9 milioni di euro per la parte svizzera ed andranno a finanziare progetti su scala locale attraverso un importante coinvolgimento delle comunità. Una delle prospettive più importanti di questa seconda call – ricorda –  sarà la possibilità di implementare e facilitare la mobilità di chi lavora o studia nel Canton Ticino e di chi si sposta per turismo».

I progetti potranno comprendere fino a un massimo di 6 partner tra italiani e svizzeri.

«Gli Interreg – conclude Francesca Brianza – si confermano ancora una volta uno degli strumenti più efficaci per rispondere alle esigenze dei territori e per rafforzare sempre più la collaborazione e la sinergia con i nostri vicini svizzeri».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore