Centrocot al Salone CSR e dell’innovazione sociale

Presenterà il progetto Green Match. Saranno presentati i risultati dello studio LCA condotto sui materiali innovativi

laboratori centrocot

Prosegue l’impegno di Centrocot nel diffondere cultura della sostenibilità nel comparto tessile e della moda e nel supportare le imprese con azioni di ricerca e innovazione.

Come ha dichiarato il direttore generale Grazia Cerini: «oltre alle consolidate attività di analisi sui materiali tessili e di certificazione grazie alle quali la nostra società è conosciuta ed apprezzata a livello internazionale, abbiamo intensificato le attività di ricerca, innovazione e sperimentazione a sostegno della circular economy e della moda sostenibile. Tra queste cito il progetto ENTeR che, grazie ad una piattaforma informatica ed azioni di sperimentazione, mette in contatto imprese che offrono scarti tessili con imprese in grado di trasformarli e valorizzarli. Ma in tema di sostenibilità è fondamentale l’attività di verifica per supportare le aziende che sperimentano la sostituzione di sostanze chimiche pericolose con altre più sicure. Solo collegando ricerca, innovazione e sperimentazione agli obiettivi concreti della sostenibilità sarà possibile registrare miglioramenti tangibili e rapidi».

Centrocot non può certo mancare quindi all’appuntamento che ogni anno fa incontrare imprese, ma anche università, ONG, terzo settore, editoria, cioè tutti i soggetti impegnati sul fronte dello sviluppo sostenibile e che si terrà l’1 e il 2 ottobre prossimi presso l’Università Bocconi.

«Il Salone della CSR, – continua Cerini, – non è solo una vetrina in cui presentare le esperienze fatte sul
tema della green economy ma un’opportunità per intensificare relazioni, acquisire conoscenze e informazioni, imparare dalle esperienze svolte in altri settori produttivi. In particolare, per Centrocot sarà l’occasione per presentare i risultati di Green Match, un progetto co-finanziato dal POR FESR 2014-2020 di Regione Lombardia nell’ambito della “Call Accordi per la Ricerca e Innovazione” e realizzato con l’azienda Framis Italia. L’obiettivo è sicuramente ambizioso: rendere più sostenibili nastri e film in poliuretano, il cui utilizzo nell’abbigliamento tecnico è irrinunciabile, con innovativi processi di estrusione e spalmatura (per esempio usando acqua come solvente al posto della DMF). E i risultatisono davvero interessanti». Centrocot, rappresentato da Omar Maschi, sarà infatti protagonista del workshop dedicato ai materiali sostenibili che si svolgerà presso il Salone dalle ore 16 alle 18 durante il quale saranno presentati i risultati dello studio LCA condotto sui materiali innovativi realizzati durante il progetto Green Match.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore