“Do you speak dog? Comunicare con il cane”

L'evento, gratuito e patrocinato dal Comune, avrà luogo a Villa Terzoli (via della Chiesa, 2) e sarà condotto dall'educatrice cinofila Mara Frattini.

cane pastore tedesco

Proprio di recente uno studio statunitense, pubblicato sulla rivista scientifica Proceedings of the Royal Society B: Biological Sciences, evidenzia la diversità di ogni cane. I risultati della ricerca, percentualmente maggiori rispetto alle precedenti, attribuisce alla genetica le differenze tra una razza e l’altra. E come per noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe sono psicologicamente influenzati dall’ambiente e dal modo in cui vengono cresciuti, allevati. Appare evidente che capire, interpretare, intuire i bau bau e gli arf arf del proprio compagno di vita sia importante per ottimizzare il rapporto e la convivenza.

«Bisogna educare il cane e addestrare il proprietario – dichiara Mara Frattini, educatrice cinofila e docente del corso “Do you speak dog? Comunicare con il cane” – Ironizzo spesso con i miei alunni su questo aspetto perché, in fondo, il nostro amico a quattro zampe cerca costantemente di mettersi in contatto con noi e lo fa in mille modi diversi. È nostro compito capire questi segnali e approcciarci a lui con consapevolezza dei nostri gesti, della posizione corporea o del comportamento in generale. Un proprietario “addestrato” comunica meglio con il suo amico».

L’associazione culturale Spazio Verbano ha organizzato l’incontro socioculturale gratuito “Do you speak dog? Comunicare con il cane”, mercoledì 16 ottobre alle ore 20. L’evento, gratuito e patrocinato dal Comune di Brebbia, avrà luogo a Villa Terzoli (via della Chiesa, 2) e sarà condotto dall’educatrice cinofila Mara Frattini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore