Una doppia festa nel nome della pace e dell’integrazione

Due sono le associazioni sestesi che assieme hanno deciso di festeggiare domenica 20 ottobre presso la sede della Fondazione Piatti

solidarietà

Una grande giornata sotto il nome e i simboli della pace e dell’integrazione, quella che si terrà domenica 20 ottobre a Sesto Calende. Due sono le associazioni sestesi che assieme hanno deciso di festeggiare domenica prossima presso la sede della Fondazione Piatti, collocata in viale Lombardia 14, di fronte al Campo Sportivo.

Grazie all’impegno dell’associazione Pace e Convivenza torna infatti la quinta edizione di Sesto delle Genti, il festival dedicato all’incontro e allo scambio culturale, mentre l’associazione Cittadini del Mondo, da tanti anni al servizio dell’accoglienza, dell’inclusione e dell’integrazione, festeggia i vent’anni di attività.

Si incomincia alle 15 con gli allestimenti di mercatini e mostre; in questo modo, attraverso tante foto e documenti riuniti in un progetto visivo denominato “il filo conduttore”, sarà possibile ripercorrerà le principali attività sia di Pace e Convivenza sia i primi intensi vent’anni dell’associazione Cittadini del Mondo. Successivamente, per ricostruire le tappe significative dell’evoluzione associativa sul territorio, è previsto alle 16 un incontro a più voci con tanti protagonisti e testimoni, compresi anche alcuni giovani volontari che frequentano i tradizionali corsi di italiano per stranieri.

Anche musica e cinema saranno presenti nella grande festa sestese prima di un suggestivo buffet dai “sapori del mondo”, sarà infatti possibile ballare sotto le note del cantautore congolese Valentin Mufila, il quale, accompagnato dalle percussioni di Dembo Kante, si esibirà suonando musiche e canzoni tradizionali. Infine, la festa si concluderà con un particolare cineforum basato su frammenti di diversi film scelti e commentati da Giovanni Chinosi.

Il programma culturale dell’Associazione Pace e Convivenza proseguirà il 25 ottobre alle 20.45 – sempre alla Fondazione Piatti – con una serata della serie “Sguardi sul mondo” dedicata a Emercengy, con la visione del film documentario “AFGHANISTAN: EFFETTI COLLATERALI? Un viaggio nella guerra insieme al team medico di Emergency “ e le testimonianze di Giandomenico Crespi,operatore di Emergency, e di Silvia Zani, coordinatrice del gruppo Emergency di Novara.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore