Gli alpini in “parata” per Angelo De March

Il corteo partito dal centro della città ha raggiunto la sede del Gruppo Alpini, passando appunto dalla via oggi dedicata al fondatore

Festa alpini Somma

Il gruppo Alpini di Somma Lombardo festeggia l’85esimo anno. Per l’occasione, il comune ha intitolato la (ormai ex) via Molino Secco, che conduce alla casa delle penne nere, a colui che questa sede la fondò. È Angelo De March, alpino bellunese che, dopo aver combattuto la Prima Guerra Mondiale, si trasferì a Somma su invito del tenente Giuseppe Mattai del Moro. Rimase a Somma tutta la sua vita e contribuì notevolmente allo sviluppo della città (qui la sua storia).

Galleria fotografica

Festa alpini Somma 4 di 24

La cerimonia ha visto la partecipazione, tra gli altri, della figlia Agnese ed è stata seguita poi anche, domenica, dal corteo delle penne nere nelle vie del centro cittadino.

Il sindaco Stefano Bellaria, in rappresentanza dell’amministrazione che ha rinnovato la via di accesso con il bilancio partecipato, ha ricordato quanto di buono ha fatto De March per Somma: «Via 25 aprile esiste anche grazie al duro lavoro di De March. Ricordarlo oggi vuol dire anche riconoscere agli alpini il grande lavoro fatto in questi 85 anni, seguendo il precetto “ricordare i morti aiutando i vivi”».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Festa alpini Somma 4 di 24

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore