E’ morto Giorgio Squinzi, patron della Mapei

Squinzi, che era stato presidente di Confindustria dal 2012 al 2016, aveva fondato ad Olgiate Olona il centro di studi di scienze motorie Mapei Sport

Personaggi

È morto nel tardo pomeriggio di mercoledì 2 ottobre Giorgio Squinzi, 76 anni, fondatore della Mapei e presidente di Confindustria dal 2012 al 2016.

Squinzi, che da alcuni giorni era ricoverato in ospedale a causa dell’aggravarsi della malattia di cui soffriva da tempo, aveva fondato in provincia ad Olgiate Olona il centro di studi di scienze motorie Mapei Sport che ha collaborato con una serie di conferenze e di iniziative con la Varese Sport Commission.

Nel 2008 fu uno dei grandi sponsor dei mondiali di ciclismo disputati a Varese, tanto che l’ippodromo delle Bettole – sede di partenza e arrivo delle gare – prese proprio il nome di “Mapei Stadium”.

Il ciclismo è stato per Squinzi una grande passione ma anche un formidabile mezzo pubblicitario: la sua squadra, la Mapei-Quick-Step, dominò la scena per dieci anni (tra i corridori anche i “nostri” Garzelli, Nardello e Zanini) prima del disimpegno del patrono a causa degli scandali doping di quelle stagioni. Da allora Squinzi, pur restando vicino al mondo delle bici come sponsor, passò al calcio acquisendo il Sassuolo e facendolo diventare in poco tempo da realtà di paese a squadra di media Serie A.

Tra gli altri incarichi è stato anche membro del CdA del Teatro alla Scala di Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore