Como – Pro Patria, tigrotti a caccia di punti sul Lario

Domenica 3 novembre (ore 17.30) i biancoblu scenderanno in campo al "Sinigaglia" dopo le due sconfitte contro Pontedera e Carrarese. Javorcic: «Solidità e resilienza sono le parole d’ordine»

pro patria carrarese

Si preannuncia complicata la trasferta di domenica 3 novembre (ore 17.30) al “Sinigalgia” per la Pro Patria, che troverà un Como agguerrito e motivato a far bene davanti al proprio pubblico per riscattare il pareggio, subito negli ultimi minuti, nel derby contro il Lecco.

Anche i tigrotti hanno però da dire la loro, dopo che le buonissime prestazioni contro Pontedera e Carrarese hanno lasciato a bocca – e classifica – asciutta i ragazzi di Ivan Javorcic.

Proprio il mister croato sottolinea le differenze tra le due squadre che, nonostante in classifica siano divise da un solo punto (16 per i biancoblù e 17 per i comaschi), hanno sicuramente ambizioni diverse: «Loro sono una squadra costruita per giocare i play-off, lo si evince dando uno sguardo alla rosa, da quanto hanno investito quest’estate e constatando che in fin dei conti è l’unica “matricola” che non sta faticando come le altre. La partita sarà risolta dai duelli, dovremo essere bravi a curare ogni minimo dettaglio».

Per quanto riguarda gli undici che scenderanno in campo, un paio di dubbi e problemi attanagliano Javorcic: Ghioldi e Colombo costretti ai box, il primo per una distorsione alla caviglia che sarà valutata la prossima settimana, il secondo a causa di un’infiammazione all’inguine che dovrebbe portare i tempi di recupero ad una settimana/dieci giorni. Il centrocampo è al centro delle riflessioni del tecnico, che probabilmente si avvarrà almeno di Brignoli, apparso in grande spolvero nella partita dello Speroni contro la Carrarese.

Tornando poi su quest’ultima partita e allargano il discorso al momento di inflessione negativa della squadra, Javorcic crede che sia questione di periodi: «Ho visto molta sostanza nella prestazione scorsa, ma nel calcio bisogna accettare di avere momenti negativi, assimilarli, e riuscire ad andare avanti. Anche l’anno scorso abbiamo avuto momenti pesanti però alla fine del percorso siamo riusciti ad interiorizzarli guadagnando tanto in termini di identità e crescita. Solidità e resilienza sono le parole d’ordine».

Alla partita, che si giocherà appunto al “Sinigaglia” di Como con il calcio d’inizio fissato per le 17:30, è atteso un buon seguito da parte del popolo biancoblù: si parla di circa 120 tifosi che raggiungeranno il lago in treno o con mezzi propri.

LIVE DAL “SINIGAGLIA” – Anche VareseNews sarà presente allo stadio di Como per raccontarvi in real time la sfida. La diretta è già iniziata (guarda qui), potrete commentare e interagire tramite gli hashtag #DirettaVn e #ComoProPatria sui social.

di
Pubblicato il 02 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore