Quantcast

Crescita record dei frontalieri in Ticino: in un anno aumento dell’8%

L'Ufficio federale di statistica ha pubblicato i dati dell'ultimo trimestre. Per quanto riguarda i paesi di provenienza dei frontalieri, l'incremento più significativo riguarda gli italiani

La questione frontalieri va vista nell\'insieme delle problematiche del nostro territorio di frontiera

Crescita record di frontalieri in Canton Ticino, aumentati in un anno del 7,9%. E’ il dato che emerge dalle ultime rilevazioni pubblicate dall’Ufficio federale di statistica.

Nel terzo trimestre del 2019 in Ticino sono stati registrati 67.900 frontalieri, il 2,7% in più rispetto al trimestre precedente e quasi l’8% in più rispetto allo stesso periodo del 2018.

Dati in crescita, anche se con percentuali minori in tutta la Svizzera, escluso il dato trimestrale dell’area del Lemano.

Il dato generale dei lavoratori in Svizzera residenti oltreconfine si attesta a 325.291 unità. 

Per quanto riguarda i paesi di provenienza dei frontalieri, l’incremento più significativo riguarda gli italiani (+2,7 nel trimestre e + 7,8% rispetto al 2018), seguiti dai francesi (+4,2% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente), mentre sono stabili i tedeschi e in leggera decrescita gli austriaci.

Qui tutte le statistiche

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore