Il Varesotto si prepara ad ospitare le “Olimpiadi speciali”

Oltre tremila atleti provenienti da tutta Italia, trentacinque delegazioni solo dalla Lombardia. Sono questi i numeri dei prossimi Giochi che si terranno in provincia dal 13 al 18 giugno 2020

Special Olympics Italia si ritrova a Ville Ponti

Oltre tremila atleti provenienti da tutta Italia, trentacinque delegazioni solo dalla Lombardia. Sono questi i numeri delle prossime “Olimpiadi Speciali” che si terranno a Varese dal 13 al 18 giugno 2020.

I Giochi Nazionali Estivi Varese 2020 sono stato presentati questa mattina, domenica 1° dicembre, a Ville Ponti in occasione della Convention Regionale del Team Lombardia.
Di che si tratta? La convention è un momento di condivisione di esperienze tra atleti, familiari e volontari, di vicini al mondo Special OlympicsÈ un importante momento di riflessione su quanto ancora si può migliorare la vita delle persone con disabilità e, ancor di più, occasione di sensibilizzazione per coloro che ancora non hanno avuto modo di conoscere Special Olympics da vicino.

La convention è iniziata con una sessione plenaria in cui sono stati ripercorsi gli ultimi due anni di attività Special Olympics del Team Lombardia: European Basketball Week svoltasi dal 23 novembre al 1 dicembre 2019 con lo scopo di incoraggiare ed ampliare le opportunità per i giovani con disabilità intellettive attraverso uno degli sport di squadra più amati al mondo.

Special Olympics Italia si ritrova a Ville Ponti

E poi ancora la campagna social #rifiutoilpregiudizio lanciata da Special Olympics Italia in occasione della settimana dedicata al basket. L’obiettivo della campagna è quello di abbattere stereotipi e pregiudizi che ancora sussistono nei confronti delle persone con disabilità intellettive attraverso una chiamata all’azione; scendendo virtualmente “in campo” con gli atleti Special Olympics che dimostrano ogni giorno capacità e talento sui campi da gioco.

E’ in questo contesto che sono state presentate le attività future soprattutto l’evento che più porterà luce sul territorio lombardo: i Giochi Nazionali Estivi Varese 2020.

“Due anni fa si è iniziato a lavorare sulla sensibilizzazione del territorio varesino e la risposta positiva non ha tardato – hanno spiegato gli organizzatori – . Tantissimi eventi hanno suscitato entusiasmo e hanno avuto luogo grazie alla collaborazione di numerosi enti che hanno voluto partecipare attivamente. Per questo motivo Varese è stata scelta come casa madre dei prossimi Giochi Nazionali Estivi.  Niente di tutto questo sarà possibile senza la collaborazione delle istituzioni, dalla Regione Lombardia al Comune di Varese, dalla Camera di Commercio, all’università dell’Insubria” .

A giugno quindi molte strutture della provincia saranno coinvolte nelle Olimpiadi; sarà anche realizzato un villaggio olimpico e verrà preparata con cura una cerimonia d’apertura dei giochi.  La fiaccola olimpica partirà da Milano e raggiungerà Varese.

Sarà un momento davvero importante per lo sport varesino, ma non solo: la città avrà modo di aprirsi e “contaminarsi” con un’altra realtà.

Nella seconda parte della mattinata è stato invece presentato il progetto “Young Leaders”, un programma coniato dalla casa madre di Special Olympics a Washington finalizzato a formare i leader del domani. I Giovani Leaders promuovono i diritti delle persone con disabilità intellettive, sono fonte d’ispirazione per i coetanei, per ampliare le opportunità di essere inclusi, attraverso Special Olympics, nella scuola e nella comunità. I Giovani Leaders aiutano a maturare una consapevolezza sociale della diversità e stimolano il confronto su come ribaltare gli stereotipi che ancora oggi toccano le persone con disabilità intellettive.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore