La rivincita tra Mastini e Merano vale anche il primato in classifica

Dopo la pausa per la Coppa Italia, riprende il campionato che propone subito il remake della finale di settimana scorsa. Si gioca sabato 25, dalle 18,30. Raimondi: «Quella sconfitta sia un punto di partenza»

Coppa Italia: Merano - Mastini 6-5

Una settimana dopo, è ancora Varese-Merano. Questa volta a campo invertito, si gioca al PalAlbani, e senza coppe in palio anche se la posta è tutt’altro che disprezzabile. Chi vincerà il big match di IHL infatti, prenderà il comando della classifica: questo perché i Mastini sono attualmente in testa e potrebbero consolidare la posizione mentre le Aquile, che inseguono a due lunghezze, in caso di successo compierebbero il contro-sorpasso.

Insomma, non una partita qualsiasi quella in programma alle 18,30 allo stadio del ghiaccio varesino. Una rivincita, per i ragazzi di Da Rin, sconfitti di appena un gol nella finalissima di Coppa Italia (6-5) alla MeranArena, domenica 19 gennaio, nella prima gara senza ritorno di questa stagione sportiva.

«Nulla è perduto e non è finito niente. Abbiamo il dovere di ripartire compatti e coesi, con un’unica unione di intenti» è la spinta che arriva alla vigilia da capitan Edoardo Raimondi, che pure sarà assente sabato per impegni lavorativi. «Abbiamo voglia di ritornare sul ghiaccio e parlando con i miei compagni ho capito che ciascuno metabolizza le sconfitte a modo proprio, ma è nei momenti difficili che dobbiamo rimanere ancora più uniti e lo abbiamo dimostrato nello scorso weekend. Domani ci saranno anche tanti nostri tifosi che inciteranno la squadra e questa sarà un’arma in più. A Merano sono stati fantastici e immagino che domani le loro energie si moltiplicheranno».

Il “graduato” giallonero prosegue: «Bisogna fare tesoro degli errori commessi, cercare di analizzarli e vivere partita dopo partita con un obiettivo finale comune a tutti. Lo scorso weekend deve essere considerato un punto di ripartenza che possa darci maggiori stimoli. Io sono consapevole della forza che abbiamo, perché siamo una squadra forte e spesso la nostra storia dipende solo da noi».

Per quanto riguarda gli avversari, questa volta, c’è poco da scoprire (mancherà nel Merano lo squalificato Ansoldi) visto che la due giorni di final four ha permesso alle squadre di studiarsi nei dettagli anche prima dello scontro diretto, in occasione delle semifinali con Pergine e Valpe. Anche queste due formazioni saranno impegnate in quel che è il terzo turno della seconda fase: i trentini giocheranno in casa con il Bressanone mentre i piemontesi ospiteranno l’Appiano per completare il programma del Master Round. Riprende anche il Qualification Round con i match tra Caldaro e Alleghe e tra Unterland e Valdifiemme. Riposa infine il Como.

IHL – 3a giornata, seconda fase

MASTER ROUND – Classifica: VARESE 21; Merano 19; Pergine 17; ValpEagle 14; Bressanone 11; Appiano 10.
CLASSIFICATION ROUND – Classifica: Alleghe, Caldaro, Unterland 10; Valdifiemme 9; Como 5.

La rimonta dei Mastini si ferma sul più bello: Coppa Italia al Merano

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore