La sezione primavera vince la sfida

Abbandonata la formula nido, l'asilo ha riaperto a settembre solo per bambini dai 24 ai 36 mesi, con arredi e giochi rinnovati e in continuità con la materna

sezione primavera buguggiate

La sezione primavera al posto del nido è una sfida vinta. Lo sostengono quegli stessi genitori che per primi, due anni fa, si mostrarono scettici sull’evoluzione dell’asilo comunale che rischiava di chiudere. “Il cambiamento fa sempre un po’ paura – ammette la mamma Monika Takacs – ma in questi mesi abbiamo sperimentato con i nostri bambini il nuovo servizio e ne siamo entusiasti”.

Galleria fotografica

sezione primavera buguggiate 4 di 8

La struttura è comunale e occupa gli spazi al pian terreno dell’edificio che ospita anche la scuola dell’infanzia “Dionisia Caldirola” di via Costituzione 42, a Buguggiate.
Prima era adibita a nido, ospitava bambini da 0 a 3 anni e la gestione era affidata ad una cooperativa, ma “in perdita”, sosteneva allora l’amministrazione comunale, pronta a lasciare il servizio rivolto ai piccolissimi all’iniziativa privata.
Da qui l’idea di riformulare l’offerta, riservandola ai bambini dai 24 ai 36 mesi, con il triplice vantaggio per il Comune di non essere in diretta concorrenza con il nido privato, di limitare il servizio ai bambini dai 24 ai 36 mesi (con un rapporto numerico educatori-bambini più ampio rispetto al nido) e una gestione direttamente comunale in continuità con la materna.

I giochi e i mobili sono tutti nuovi, sia all’interno che nello spazio esterno più ampio rispetto a prima – racconta la mamma – la sezione primavera può ospitare sino a dieci bambini, anche se attualmente gli iscritti sono 8, e il gruppo piccolo permette ai bambini molte attività differenti, inclusi momenti di condivisione con i bimbi più grandi della materna, facilitando così quello che sarà l’inserimento del prossimo anno”.

di
Pubblicato il 18 febbraio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

sezione primavera buguggiate 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore