Merenda al Museum per avere nuovi cuori biancoblu

L'idea è quella di avvicinare i giovani calciatori della Pro Patria e i rispettivi genitori alla gloriosa storia dei tigrotti

La festa di fine anno della Pro Patria

Il 28 febbraio 1919 nasceva la Pro Patria et Libertate. 100 anni dopo, nell’ultimo giorno delle celebrazioni del centenario biancoblù, il Pro Patria Museum è lieto di annunciare un’iniziativa rivolta ai tigrotti del domani denominata “Merenda al Museum”.

Sull’onda lunga degli incontri didattici (“Ci vuole un fisico da tigri”) svolti dalla società Aurora Pro Patria negli istituti cittadini, il PPM ha deciso stavolta di rivolgersi ai giocatori delle giovanili, dai 2011 ai Berretti, organizzando, nei giorni d’allenamento, delle merende in compagnia.

Sarà un modo informale – a pochi giorni fra l’altro dello sfregio dell’Adamo tigrotto – per far capire a piccoli e grandi (l’invito è esteso anche ai genitori) la gloriosa storia del club di Busto Arsizio, custodita all’interno di un luogo, il Pro Patria Museum appunto, valorizzato ed abbellito grazie all’iniziativa popolare “100 figurine per entrare nella storia”.

Programmati e concordati con la società Aurora Pro Patria 1919, cui va il ringraziamento per la collaborazione, gli appuntamenti avranno inizio una volta terminata l’emergenza coronavirus.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore