Premio scuola digitale: premiati l’Ic di Vergiate e il Facchinetti

Si è svolta al cinema Grassi la premiazione della fase provinciale del Premio Scuola Digitale. Dodici i progetti presentati

premiazione premio scuola digitale

Creare, progettare, emozionare: è ciò che hanno fatto sabato mattina gli studenti delle scuole della provincia di Varese al Teatro Grassi di Tradate, dove hanno presentato i propri lavori nella
competizione Piano Scuola Digitale, che unisce innovazione e didattica.

La fase provinciale del Premio Scuola Digitale è stata coordinata dall’ISISS “Don Milani” di Tradate (VA), diretto dal Dott. Vincenzo Mita.
La manifestazione è stata condotta con abilità e simpatia da Giulia Piatti, una delle eccellenze del Liceo Artistico Don Milani, diplomatasi lo scorso anno scolastico.

La kermesse ha preso il via dai saluti del Dott. Mita e del Dott. Giuseppe Carcano, Dirigente dell’AT Varese ed è stata accompagnata dalle esibizioni del mago Vittorio Belloni e del coro “Kallistè” del Liceo “Curie” di Tradate 1, diretto dal Maestro Antonio Riva.

Dodici i progetti selezionati, sei delle scuole del primo ciclo e sei degli istituti del secondo ciclo.
Per i vincitori, in palio un premio di mille euro e l’accesso alla fase regionale del Premio Scuola Digitale, che si terrà a Milano. Altri premi in denaro sono stati riconosciuti ai secondi e terzi classificati per finanziare lo sviluppo dei progetti presentati. Le scuole e i progetti premiati sono:

Per il Primo Ciclo:
1° IC Vergiate – QRienteering alla scoperta del bosco
2° IC Cassano Magnago – Un viaggio infinito 2.0
3° IC Comerio – Laboratorio di Stop Motions per esprimersi

Per il Secondo Ciclo:
1° ITIS Facchinetti Castellanza – Digital This Able
2° IIS di Sesto Calende – PHARMINO
3° ITE Tosi Busto A. – BustoLibertyArt@TOSI

Gli altri partecipanti sono stati gli istituti
IC Busto Arsizio – Un PON per la vita
IC Lonate Pozzolo – Welcome to iPadLand
IC Uboldo – STEM-SOSTENIBILI

ISISS di Gallarate – Make Your Choice
ISIS di Gazzada Schianno – Student’s Survival Guide
Liceo Scientifico di Tradate – OMB Project

premiazione premio scuola digitale

Tutti i progetti in gara hanno proposto metodi didattici innovativi e sono stati presentati dagli alunni attraverso “pitch” accattivanti e ricchi di idee e contenuti. La giuria in sala, composta da Cristina
Bralia, Coordinatrice Polo Innovazione Digitale, Michela Ceriani, docente di fisica presso l’ISISS Don Milani e collaboratrice del Dirigente, Erika Martegani, Assessore del Comune di Tradate,
Alessandro Oltrabella, esperto e tecnico I-Fab LIUC, presieduta dal Dott. Ignazio Scimone, ha avuto l’arduo compito di designare i vincitori, scegliendo tra i dodici progetti in gara.

La competizione, voluta dal Miur, ha visto la candidatura di ben venti progetti provinciali. Un dato che dimostra l’attenzione degli studenti sui temi del digitale e dell’innovazione e la volontà di
competere nell’utilizzo delle nuove tecnologie.

«Dopo Futura, Varese è ancora protagonista nel campo dell’innovazione didattica e digitale –  sostiene il Dott. Vincenzo Mita, Dirigente Scolastico dell’ISISS Don Milani di Tradate – L’ampia partecipazione delle scuole dimostra il desiderio degli istituti della provincia di rispondere in modo nuovo alle sfide che la didattica odierna comporta. E’ stato un percorso molto importante ed è stato prezioso il contributo di tutte le scuole della provincia. Un ringraziamento particolare va a tutti gli enti territoriali di Varese e al Comune di Tradate, che hanno stimolato e supportato le scuole per la partecipazione al premio. Soddisfatti dell’obiettivo raggiunto, ci prepariamo ad organizzare la fase
regionale del Premio Scuola Digitale 2020, che si terrà a Milano il di aprile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore