È sempre Merano-Varese: chi vince ipoteca il primo posto

Quinto match stagionale tra Aquile e Mastini (sabato 15, ore 19,30): squadre appaiate in testa alla vigilia del terz'ultimo turno del Master Round

Hockey: al Palalbani Mastini e Merano - foto di roberto gernetti

Merano e Varese, Varese e Merano. Il duello che in questo 2019-2020 è già servito ad assegnare la Coppa Italia (ahinoi, alle Aquile) è arrivato alla quinta stoccata e questa volta sarà decisivo, o quasi, per stabilire chi tra altoatesini e lombardi vincerà la stagione regolare, incamerando dunque anche la prima testa di serie del tabellone playoff.

Teatro della sfida sarà – sabato 15, ore 19,30 – la MeranArena, il teatro nel quale i padroni di casa hanno sollevato al cielo la coppa, e all’appuntamento le due squadre arrivano perfettamente appaiate dopo una serie appassionante di sorpassi e controsorpassi. Mastini e Aquile hanno 31 punti a testa e addirittura la stessa differenza reti (+11), considerando solo la seconda fase di campionato; dopo lo scontro diretto rimarranno appena due partite e quindi chi la spunterà avrà un vantaggio considerevole da sfruttare in vista della griglia playoff.

Teoricamente, in questo momento, è il Merano la capolista per via del successo ottenuto in via Albani lo scorso 25 gennaio ma anche per questo i gialloneri di coach Da Rin sono intenzionati a compiere il colpaccio sulla pista dei diretti rivali. Da verificare la formazione che scenderà sul ghiaccio: Schina ha ripreso ad allenarsi dopo lo stop che lo ha tenuto fuori per diverse partite, Franchini è convalescente e un’eventuale impiego (pare difficile) sarà deciso all’ultimo mentre Raimondi è ormai a disposizione. Da valutare eventuali assenze per lavoro, visto che diversi giocatori hanno attività professionali proprie e non sempre possono garantire la presenza in trasferte così lunghe; vero è però che tutti gli uomini del Mastino sono al corrente di queste situazioni e sanno di dover dare di più quando qualche compagno non ha la possibilità di salire sul pullman.

Il Merano – lo sappiamo – ha un potenziale molto alto, con Lo Presti che comanda la classifica dei punti (15, due in più del “nostro” Ross Tedesco) e con Carpino che affianca il compagno a quota 8 reti, dietro solo al cecchino del Pergine, Buonassisi. Ma le frecce all’arco di coach Massimo Ansoldi sono davvero numerose anche se i Mastini ormai ben conoscono le tante qualità (e pure i pochi difetti) dei bianconeri. Tra le tante sfide a distanza, si ripropone quella tra i goalie, con Tura e Tragust vicinissimi nelle percentuali di parata: il portiere del Varese fino a ora ha fatto meglio per questione di decimali, 90,0% a 89,9%. Dove il Merano è in vantaggio netto è nei punti ottenuti negli scontri diretti: tre vittorie a una in stagione (contando anche la Coppa) e una sola vittoria da due punti ottenuta al PalAlbani lo scorso 5 ottobre. Insomma, è giunta l’ora di spezzare la serie negativa.
La partita sarà affidata ai signori Cassol e Stefenelli, diretta su Radio Village Network, anche se qualche tifoso giallonero sarà al seguito della squadra.

IHL MASTER ROUND

PROGRAMMA (sabato 15/2): Appiano – ValpEagle; Merano – Varese (19,30); Bressanone – Pergine (20,00).
CLASSIFICA: Merano, VARESE 31; Pergine 24; Appiano, Bressanone, ValpEagle 17.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore