Quinto caso di coronavirus a Viggiù, è un lavoratore frontaliere

Lo ha comunicato il sindaco Emanuela Quintiglio, precisando che la famiglia è già stata contattata e che la situazione è monitorata

Viggiù generica

C’è un quinto caso di contagio da coronavirus a Viggiù. Lo ha comunicato il sindaco Emanuela Quintiglio, precisando che la famiglia è già stata contattata e che la situazione è monitorata.

«I familiari che mi hanno precisato che si tratta di un lavoratore frontaliere – ha spiegato il sindaco – che, con ogni probabilità, ha contratto la malattia in ambito lavorativo e già da 12 giorni, al primo manifestarsi dei sintomi, vive in isolamento. Il nostro concittadino sta ora combattendo la sua battaglia contro questo dannato virus presso il proprio domicilio dove si trovano isolati anche i suoi più stretti familiari, a loro volta già da giorni chiusi in casa».

Non sono state individuate ad oggi altre persone da isolare tra gli stretti contatti del contagiato.

«Al malato e alla sua famiglia va tutto il nostro sostegno e vicinanza – conclude Emanuela Quintiglio – certi che il calore che, a distanza, tentiamo di far loro arrivare li sostenga».

di
Pubblicato il 30 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore