Cancellate le tasse comunali ai negozi della città

Il provvedimento riferito al periodo di chiusura. Per le attività che sono rimaste aperte ma che hanno dovuto limitare la vendita solo a determinati prodotti si procederà a una riduzione parziale delle tasse comunali

Tradate, bandiere a lutto in municipio (inserita in galleria)

Riportiamo la comunicazione dell’amministrazione comunale dopo l’incontro con i commercianti cittadini: 

Nei giorni scorsi il Sindaco, Giuseppe Bascialla, ha incontrato una delegazione di commercianti della città per discutere delle considerazioni e richieste contenute nella nota che Confcommercio aveva indirizzato al Comune lo scorso 20 aprile. Alla riunione hanno partecipato i signori Attilio Aimetti, Alessio Campione ed Enzo Ruggero, in rappresentanza dei commercianti, il Sindaco era assistito dal Presidente del Consiglio Claudio Ceriani e dal Vicesindaco Franco Accordino. 

Al centro dell’attenzione, visto il momento, sono state le conseguenze economiche derivanti dalla pandemia del Covid19 con particolare riferimento alla situazione del commercio di vicinato e delle attività di artigianato di servizio.
L’amministrazione ha confermato ai rappresentanti dei commercianti che procederà alla cancellazione delle tasse di competenza comunale (tari, tosap, pubblicità) per il periodo di chiusura, di tutte le attività di commercio al dettaglio e di artigianato di servizio, che sono rimaste chiuse a seguito dei provvedimenti governativi.

Per le attività che sono rimaste aperte ma che hanno dovuto limitare la vendita solo a determinati prodotti si procederà a una riduzione parziale delle tasse comunali da quantificare dopo aver censito tutte gli esercizi oggetto di limitazioni. Per quanto riguarda, le richieste di agevolazioni di fiscalità comunale, finalizzate ad agevolare la ripresa delle attività, l’Amministrazione ha preso impegno di valutare anche in questo caso una riduzione parziale da modulare secondo i vari codici di attività comprendendo anche l’esenzione del pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico per la creazione di spazi di attesa e di consumazione di cibi e bevande esternamente agli esercizi commerciali.

Il rappresentante di Confcommercio, al fine di fornire in tempi brevi al Comune la concreta situazione dei vari esercizi, ha preso impegno di coinvolgere direttamente gli interessati, in modo da fornire al Comune l’elenco completo delle attività specificando i periodi di chiusura e le riduzioni di vendita subite. Per favorire la ripresa delle attività commerciali e artigianali di servizio, come consentite dalle norme governative, l’Amministrazione provvederà tempestivamente a rendere noto ai cittadini la data di riapertura delle singole attività attraverso i propri canali di informazione istituzionale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.