Fisioterapista online perché i dolori non si sono fermati con il virus

Il racconto di Marta: "Non essendo riuscita a comprare il lievito di birra e non potendomi quindi dare alla panificazione, ho utilizzato questo tempo per creare una pagina Facebook e Instagram per i miei pazienti"

Memoria covid

Raccontaci il tuo vissuto nelle giornate della pandemia. Puoi farlo qui
Finora abbiamo pubblicato diversi contributi di tante persone.

Di seguito la storia di Marta.

Febbraio era finito alla grande, con una splendida settimana bianca sulle Dolomiti. Sono tornata ricaricata ed energica per tornare al lavoro: faccio la fisioterapista. Ma Marzo non è iniziato altrettanto bene.

Quel virus che ci strappava qualche risata sui gruppi whatsapp è diventato una minaccia reale e da un giorno all’altro abbiamo deciso di chiudere il Poliambulatorio. La mancanza di dpi ha aiutato questa decisione rapida.

Di punto in bianco la routine è cambiata radicalmente. I pazienti che avevo in trattamento, però, non smettevano improvvisamente di avere dolore. Da qui ho attivato un servizio di consulenza online. In un attimo il modo di lavorare è cambiato: vicini di casa, conoscenti, amici di conoscenti mi chiamavano perché una caduta, una distorsione, un dolore improvviso per cui sarebbero andati dal medico di base o al pronto soccorso li metteva completamente in crisi. “A chi mi rivolgo?” era la loro domanda principale.

Ho inviato persone in ps, ho detto ad altri che bastava del ghiaccio e ad altri ancora ho mandato video di esercizi da fare. Intanto, non essendo riuscita a comprare il lievito di birra e non potendomi quindi dare alla panificazione, ho utilizzato questo tempo per creare una pagina Facebook e Instagram proprio per rispondere a questa esigenza del “e ora cosa faccio? A chi mi rivolgo?”. Con l’obiettivo di fornire consigli pratici e utili e di avere un contatto diretto con un gran numero di persone a cui poter dare il mio supporto.

Nonostante sia tornata alla normalità mantengo attiva questa pagina, mi trovate come FisioterapistaMartaD’oria. Perché anche da periodi così bui bisogna trarne qualcosa di positivo!

 

Marta D’Oria, Varese

 

SCRIVICI LE TUE MEMORIE, LE TUE EMOZIONI, I TUOI PENSIERI IN QUESTO PERIODO DI CRISI

di
Pubblicato il 28 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore