Quantcast

“Pronto per il grande salto” Denzel Andersson si presenta ai tifosi della Openjobmetis

Prime parole da "biancorosso" per la nuova ala della Openjobmetis arrivata dal campionato svedese. “Lontano da casa” per la prima volta in carriera, adesso Andersson ha il compito di confermare quanto di buono fatto con la maglia del Lulea

presentazione Denzel Andersson

«Un passo fondamentale per la mia carriera». Denzel Andersson si presenta così ai tifosi della Pallacanestro Varese. Alto 2,03 metri per 95 chili di peso, il nuovo giocatore classe 1996 della Openjobmetis la scorsa stagione è stato eletto “in patria” come miglior ala del campionato svedese in virtù delle ottime prestazioni disputate con la casacca del Lulea. Un buon biglietto, quello di Andersson, che adesso ha però il ben più difficile compito di stupire i suoi nuovi tifosi anche a Masnago e nei più prestigiosi palazzetti italiani, a quasi tre mila chilometri di distanza dalla sua Svezia.

«Sono molto felice di aver preso questa decisione che mi ha portato qui a Varese, una realtà ricca di tradizione, storia e vittorie – ha detto il neoacquisto varesino, dotato di spiccate doti difensive, alla conferenza di presentazione di oggi, venerdì 7 agosto, alla Concessionaria Castiglioni in Viale Aguggiari -. Per la prima volta gioco lontano dal campionato svedese, è un salto davvero importante per la mia carriera, ringrazio la società per l’opportunità che mi ha dato».

Al lavoro insieme al resto della squadra da circa una settimana, Andersson ha iniziato a entrare nei primissimi meccanismi del campionato italiano grazie agli allenamenti di coach Caja focalizzati al momento sulla difensiva individuale e l’organizzazione dell’attacco: «Il coach mi segue molto, anche a fine allenamento mi spiega come posso migliorare. Dinamismo e duttilità sono caratteristiche importanti che penso di avere e voglio mettere a disposizione della squadra, anche in difesa con qualche stoppata».

In attesa dell’esordio ufficiale con la maglietta biancorossa nella prossima Supercoppa, importante è stato il primo impatto della scommessa di Andrea Conti con i compagni di reparto, i “lunghi”  Niccolò De Vico, il capitano Giancarlo Ferrero e soprattutto il “colpo da 90” della campagna acquisti di Varese, Luis Scola: «Sono giocatori che hanno molta più esperienza di me in questo tipo di gioco. Durante i primi allenamenti mi hanno già dato piccoli consigli sulla posizione del corpo e su come stare in campo insieme al resto della squadra. Mi sono trovato molto bene fin da subito, così come con tutti i compagni».

«Denzel rappresenta una novità importante per la nostra squadra – ha sottolineato il general manager Andrea Conti -. È un giocatore che abbiamo seguito durante il periodo del lock-down tramite molti video. Rispetto all’anno scorso volevamo migliorare l’aspetto tecnico con un giocatore di grande dinamismo. Sono sicuro che a fianco di Scola darà una grande mano a rimbalzo e con il tiro da fuori. Per lui giocare in un campionato come il nostro è una grande opportunità e un importante trampolino di lancio».

di
Pubblicato il 07 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore