Strautins, personalità per la Pallacanestro Varese: “Mi sento pronto”

Presentazione in casa Pallacanestro Varese per il 21enne lettone che avrà un ruolo importante nella squadra di coach Caja

presentazione arturs strautins pallacanestro varese

Giornata di presentazioni in casa Pallacanestro Varese, che continua il “giro” per mostrare ai tifosi biancorossi i nuovi arrivi. Tocca ad Arturs Strautins, 21enne ala lettone che arriva alla corte di coach Attilio Caja con l’ambizione di giocare da protagonista con la maglia targata Openjobmetis.

La prima a parlare è stata la padrona di casa, Alessandra Piazzon, responsabile del Relais Ca’ Dei Santi di via Molini Trotti a Varese: «Siamo felici di essere vicini alla Pallacanestro Varese, crediamo nel loro progetto e nella loro serietà. La squadra è il biglietto da visita per la città nel mondo, invito tutti ad unirsi a noi per sostenere la società».

Al General Manager Andrea Conti è toccato invece il compito di presentare il giocatore: «Possiamo ora svelare che l’accordo è nato in periodo pre-covid, guardando al discorso di “italiani di formazione”. Lo riteniamo un ragazzo di prospettiva, di fisicità e ha la prima vera opportunità di misurarsi ad alto livello. Avrà un ruolo di responsabilità perché sarà il nostro 3 titolare e molto passerà dalle sue mani. Ha già esperienze di buon livello, deve dimostrare di essere pronto. Ha tante qualità, deve migliorare nella continuità ma nel panorama degli italiani di formazione è un pezzo di grande prospettiva».

presentazione arturs strautins pallacanestro varese

E dopo una presentazione importante da parte del suo gm, la voce dell’ala lettone non trema: «Quando il mio agente mi ha detto di Varese sono stato molto contento perché è una squadra di grande storia. Sono contento delle responsabilità che mi sta dando la società e mi sento pronto per questa stagione. Ho fatto un gran lavoro durante l’estate e sono consapevole che devo compiere un grande step per la mia carriera».

«La sola cosa che posso fare – prosegue Strautins – è lavorare forte, devo essere pronto per ogni partita e dare tutto. La squadra mi ha fatto una bella impressione, è facile capire quello che ci chiedono gli allenatori e lo staff. La speranza è quella di fare bene, l’obiettivo deve essere quello di vincere ogni partita, iniziando dalla SuperCoppa di settimana prossima».

L’ambizione, nonostante la giovane età, non manca a Strautins, che ora dovrà dimostrare sul campo le proprie capacità e ripagare la fiducia del club.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.