Il sindaco Poliseno: “Trasparenza totale, pronto a chiarire”

All'indomani delle perquisizioni da parte della Guardia di Finanza, il primo cittadino di Cassano ribadisce l'intenzione di collaborare sulla vicenda oggetto dell'indagine e di andare avanti ad amministrare

nicola poliseno firma

Pronto a chiarire, pronto anche a prendersi le responsabilità che emergessero, ma anche convinto di dover andare avanti, in un momento delicato: all’indomani delle perquisizioni in Comune a Cassano Magnago, il sindaco Nicola Poliseno torna a parlare.

«Io ad oggi non ho un capo d’imputazione, so solo l’oggetto delle acquisizioni di documenti avvenute ieri: l’iter procedurale per l’apertura del supermercato Lidl» spiega Poliseno. Il primo cittadino, ad oggi, si attiene a quanto lo riguarda direttamente, confermando che nella giornata di venerdì la Guardia di Finanza, su delega della Procura di Busto Arsizio, ha fatto «una richiesta di atti presso il Comune e nel mio studio», con acquisizione anche di una copia del suo telefono (Poliseno, infatti, è stato irraggiungibile fino alla sera di venerdì). «Preferisco attendere comunicazioni ufficiali prima di confermare il coinvolgimento di altre persone».

Come spiega lo stesso sindaco, al centro ci sarebbe prima di tutto la pratica di apertura del nuovo supermercato Lidl, realizzato in centro con una variante al Pgt molto contestata (le opposizioni, Lega e Pd, lasciarono l’aula) e su cui anche di recente ci sono state polemiche, per i tempi di realizzazione (ancora in attesa) delle opere connesse.

Oggi Poliseno parte da un punto: «Ho già parlato con il mio legale (l’avvocato Federico Papa, ndr) e all’inizio della settimana comunicherà al procuratore che sono disponibile ad essere ascoltato da subito, per illustrare tutto quello che va chiarito. Sono completamente a disposizione». Rispetto alla pratica edilizia il sindaco dice che si è trattato di «un iter lungo e complicato anche dal punto di vista tecnico»: «Gli uffici hanno lavorato bene e in modo professionale, andremo a capire cosa viene contestato e cercheremo di dare evidenza di quanto non è chiaro».

Dal punto di vista politico la vicenda ha subito portato a richieste di chiarimento dall’opposizione di centrosinistra. «Incontrerò la maggioranza lunedì e ho già dato al presidente del Consiglio comunale la mia disponibilità per convocare un consiglio specifico sulla vicenda».

Naturalmente una giornata come quella di venerdì lascia il segno e Poliseno non lo nasconde certo. «È un momento particolarmente delicato, in un momento come questo una vicenda del genere fa male. Ma sono tranquillo e sereno, anche se ovviamente ho vissuto una giornata di sorpresa. Sono in Comune da molti anni, conosco la macchina e sono convinto che abbiamo sempre lavorato in un determinato modo. Se ci sono stati errori vediamo di capire di che evidenza sono. Se ci sono errori miei, sarò severo su di me, sono il primo ad assumermi le responsabilità: se la vicenda vedrà responsabilità mie personali, è chiaro che non ho più titolo di continuare in Comune. Me lo sono detto dal primo giorno».

Ai cittadini di Cassano comunque conferma impegno pieno: «Quanto accaduto non mi darà preoccupazioni e distrazioni dal punto di vista amministrativo: ho le spalle grosse, così la mia maggioranza, siamo abituati a caricarci di grandi impegni. Dovremo essere ancora più precisi e puntuali nell’attuazione del nostro programma. E in questo momento non possiamo distrarci dalla grande emergenza che stiamo vivendo».

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.