Ex area Whirlpool, il progetto “Comerio New Life” prende forma

Sarà la società immobiliare PLA insieme al Comune a rigenerare l'ex-area industriale grazie al crowdfunding di Re-Lender

Generica 2020

La società immobiliare PLA del Gruppo Marella dà il via alla promozione del progetto di rigenerazione urbana “Comerio New Life, che interessa l’area di fronte al lago di Varese, fino a qualche anno fa sede della direzione generale di Whirlpool EMEA e precedentemente dello stabilimento Ignis. L’area ha un’estensione complessiva di circa 49.300 mq ed è attualmente è occupata da edifici adibiti a capannoni e uffici, oltre ad una parte dedicata ai locali mensa e area sport munita di piscina, campi da tennis e spogliatoi.

La società PLA del Gruppo Marella sta completando le procedure per potersi occupare, con il patrocinio di Whirlpool, dello sviluppo del progetto, nell’ottica della rivitalizzazione del sito in aderenza alle destinazioni previste dalla variante del PGT, in accordo con il Comune di Comerio.

Tramite la piattaforma di lending-crowdfunding immobiliare Re-Lender, controllata da PLA, si procederà alla raccolta delle risorse finanziarie a sostegno dell’operazione di riconversione. Per lending-crowdfunding si intende l’erogazione di prestiti attraverso piattaforme online.

La società PLA S.r.l. fa parte del gruppo imprenditoriale Marella, guidato dall’ingegnere edile Francesco Marella, che rappresenta la terza generazione dell’azienda, attiva nel settore delle costruzioni di infrastrutture pubbliche (autostrade e ferrovie) e nel settore immobiliare. La società controlla Re-Lender, la prima piattaforma di crowdfunding dedicato alla riconversione industriale, ecologica, immobiliare e tecnologica.

«Siamo molto lieti che Whirlpool abbia deciso di affidarsi a noi per il progetto di riconversione “Comerio New Life” – ha dichiarato l’ing. Francesco Marella, procuratore speciale di PLA -. L’esperienza ormai ventennale maturata nel campo delle riconversioni ci ha aiutato a recepire le grandi potenzialità del sito ubicato in un contesto urbano ormai mutato rispetto ai tempi di realizzazione dell’originario complesso industriale. Abbiamo proposto un progetto innovativo anche sotto il profilo finanziario, al fine di coinvolgere quanto più possibile la comunità e il territorio. Il progetto si avvarrà del necessario sostegno finanziario mediante il lancio dell’iniziativa sulla piattaforma RE-Lender, controllata da PLA, portale di lending-crowdfunding nato per il finanziamento in crowd di iniziative nell’ambito della riconversione e della sostenibilità. Confidiamo molto nella scelta operata in quanto potrebbe rappresentare un modello da replicare in altre situazioni oggi sempre più diffuse su tutto il territorio nazionale».

L’intervento di trasformazione urbana consentirà di ridare “nuova vita” al sito, nel segno della sostenibilità e flessibilità di destinazioni d’uso, creando un impatto positivo sia economico che occupazionale di cui potrà beneficiarne l’intera comunità del territorio. Il progetto prevede la realizzazione di nuove strutture, senza incrementi di volumetrie rispetto alle attuali, dedicate a nuove forme di imprenditorialità, al tempo libero, alla ristorazione, alla riabilitazione ed assistenza alle persone anziane, e in parte alla residenza.

Generica 2020

Con l’approvazione da parte del consiglio comunale di una variante al PGT, che non prevede il consumo di suolo e promuove il recupero dell’esistente, premiando progetti che affiancheranno alle ristrutturazione tradizionali opportune azioni di aumento delle prestazioni energetiche degli edifici, si sono creati gli strumenti normativi urbanistici necessari per realizzare il progetto di trasformazione e rigenerazione dell’area promosso da Whirlpool insieme all’amministrazione di Comerio, l’Università Carlo Cattaneo (LIUC) e l’Università degli Studi dell’Insubria, con il supporto consulenziale di CBRE.

«Nella variante del PGT che abbiamo approvato – spiega il sindaco di Comerio Silvio Aimetti – tre sono le macro direttrici a cui è stata destinata la grande area: lo sport, la salute, la riabilitazione da una parte considerato l’aumento della popolazione anziana, l’innovazione e l’imprenditorialità dall’altra, non solo come interesse manifatturiero, ma come ricerca e sviluppo, e infine la residenzialità anche in funzione di chi vi opererà. Funzioni che possono conferire un’identità precisa all’area ed essere fattori di rilancio anche occupazionale ed economico. Da un sito così incantevole e così appetibile, può iniziare un progetto pilota, di riconversione nel segno della sostenibilità e della rigenerazione urbana».

«Ancora una volta, – ha dichiarato Carmine Trerotola, direttore relazioni industriali Whirlpool EMEAla nostra azienda è al fianco dell’amministrazione comunale di Comerio per dimostrare il proprio senso di responsabilità nell’aiutare a identificare soluzioni innovative e sostenibili nel tempo come quella della riqualificazione del nostro ex quartier generale EMEA».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.