Pini pericolanti, chiusa per due giorni la strada per Vararo. Anzani: “C’è ancora tanto da fare”

La SP8 sarà chiusa lunedì 8 marzo e martedì 9 marzo, a fasce orarie, per rimuovere dei pini pericolanti. Il sindaco, in un lungo post di Facebook, risponde alle polemiche e spiega l'attuale situazione dell'area

Vararo Casere 6 ottobre 2020

“Sospensione temporanea della circolazione lungo la S.P.8 “del Cuvignone” alla chilometrica – Km 0+800 circa in Comune di Cittiglio che avverrà dal giorno 08/03/2021 al giorno 09/03/2021 dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e dalle ore 13,30 alle 0re 18,00. Detta limitazione della circolazione è necessaria per il posizionamento di una piattaforma necessaria all’esecuzione dei lavori di taglio pini pericolosi lungo la suddetta strada provinciale”.

L’ordinanza è stata pubblicata sul sito della Provincia di Varese e la decisione di chiudere la strada che collega Cittiglio a Vararo entra in vigore domani, lunedì 8 marzo e sarà valida anche per il giorno successivo, nelle fasce orarie indicate. Il sindaco sulla pagina Facebook “Sei di Cittiglio” spiega che la chiusura è necessaria per rimuovere dei “pini pericolosi di un privato, dopo l’acquedotto. Lavoro che la Provincia ha rimandato per evitare di dirottate il traffico al Cuvignone a gennaio e febbraio quando la strada era ghiacciata”.

La chiusura della strada per Vararo ha suscitato qualche polemica da parte dei cittadini della frazione che da mesi si trovano a vivere alcune situazioni di disagio che si protraggono dall’alluvione dell’ottobre 2020. Il sindaco Anzani, in un lungo post di Facebook sottolinea che “la strada di Vararo non è considerata di serie B, 200 mila euro spesi in 4 mesi incluso il canale artificiale completato a febbraio.” E aggiunge che c’è ancora tanto da fare, “venerdì ho verificato che potrebbe esserci un’altra frana. Quindi armiamoci di pazienza, perché per garantire la sicurezza su quella strada, sarà necessario fare tanti interventi e il comune di Cittiglio da solo va poco lontano”.

Inoltre: “mercoledì 10 marzo vi sarà un incontro, proposto dal comune di Cittiglio con Comunità Montana, Provincia e Regione in quanto, per completare in modo esaustivo la situazione, servono 1,3 milioni. Per chi scrive che a Vararo ci sono pochi voti e quindi non vi è interesse, rispondo che prima di tutto il sottoscritto non ragiona sui voti ma sulle priorità e poi non ha bisogno di voti perché ha quasi finito il secondo e ultimo mandato. Anzi lo invito a partecipare alle elezioni cosi si potrà dare da fare!!!!!!”. E infine: “Per chi scrive che le tasse vengono pagate anche a Vararo, rispondo che le tasse vengono pagate da tutte le parti e i soldi che stiamo spendendo per la strada e per la montagna in generale non sono coperti dalle sole tasse del paese di Cittiglio, ci vogliono molti più soldi, direi addirittura fondi di un ordine di grandezza superiore. Frane, manto stradale, elettricità, piante pericolose, telefonia: temi importanti che occuperanno voci di bilancio per i prossimi anni”.

In volo sui boschi del Lago Maggiore rasi al suolo dalla tempesta

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.