La Uyba ritira la maglia di Giulia Leonardi, la “farfalla tigre”

Domenica 12 dicembre, al termine di Uyba-Roma, la cerimonia dedicata al libero che ha fatto la storia del club biancorosso vincendo, tra l'altro, lo scudetto 2012

giulia leonardi pallavolo

Sette campionati in tutto, la storica tripletta del 2012, l’ultima Cev due anni fa. Giulia Leonardi è stata senza dubbio una delle più grandi protagoniste della storia pallavolistica di Busto Arsizio e domenica 12 dicembre, al termine della partita tra Unet E-Work e Roma, sarà protagonista di un omaggio che finora non è mai toccato ad altre “Farfalle”: il ritiro della maglia da gioco(foto in alto: Leonardi poco dopo la vittoria della Cev 2019 – foto Uyba-Alemani)

La Uyba Volley ha infatti deciso (per idea del presidente Pirola) di sollevare al cielo la divisa numero 9 che Leonardi ha indossato nelle sue due esperienze da idolo del PalaPiantanida, inframezzate dagli anni a Piacenza. Una maglia differente da tutte le altre perché la 34enne giocatrice cesenate è stata un libero di ruolo, e quindi sul campo da gioco ha vestito un completo diverso dalle compagne un po’ come avviene per il portiere nel calcio.

Giallo il colore del completo di Giulia, per via dello sponsor Tigros che ha “griffato” a lungo la divisa in casa bustocca (oggi invece è marchiata Motorola) contribuendo al soprannome di “Farfalla Tigre” accanto a quello di “Leogiallo”.

La giocatrice romagnola, che grazie alle prodezze con Busto Arsizio è arrivata anche in Nazionale, aveva annunciato il ritiro al termine della scorsa stagione, parlando di stop per un anno e consentendo l’arrivo alla Uyba di Giorgia Zannoni. La scelta odierna della società fa pensare che il suo addio, a questo punto, possa diventare definitivo anche se il club spiega che la cerimonia di domenica sarà legato solo alla maglia numero 9 (che, come da tradizione, non potrà essere indossata in futuro da altre giocatrici). Nulla, naturalmente, vieta a Leonardi di rientrare in futuro e riprendere la propria divisa.

Con Busto, dicevamo all’inizio, Giulia Leonardi ha conquistato uno scudetto (l’unico della società, anno di grazia 2012), due Coppe Cev (2012, 2019), un Coppa Italia (2012) e una Supercoppa (2012). Il libero romagnolo è approdata in A1 nel 2007 a Forlì per poi disputare una stagione nella sua Cesena e quindi passando a Urbino. La allora Yamamay la prelevò proprio in Umbria nell’estate del 2011 al posto di Luna Carocci e la tenne sino al 2015 quando la sostituì con Celeste Poma. Dopo tre stagioni a Piacenza ecco il ritorno a Busto Arsizio dove, nel 2019, contribuì alla terza vittoria in CEV nella finale contro l’Alba-Blaj.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.