Il percorso del Trofeo Binda femminile sarà di nuovo tra Cocquio e Cittiglio

Confermata la sede di partenza della gara internazionale del 20 marzo. Il sindaco Centrella: "Coinvolgiamo tutto il territorio". Soddisfatto patron Minervino: "Ora al lavoro per il percorso"

Trofeo Binda 2021 - Cittiglio

Sarà all’insegna delle conferme il Trofeo Binda di ciclismo femminile, inserito nel calendario internazionale per domenica 20 marzo 2022. Quella più importante era già arrivata per la gara della Cycling Sport Promotion, la quale sarà nuovamente inserita nell’UCI Women World Tour ovvero il massimo circuito mondiale del ciclismo “rosa”.

Ottenuta quella fondamentale qualifica, l’organizzazione coordinata dal patron Mario Minervino ha lavorato per fissare gli altri punti importanti: la notizia di oggi – appunto, una conferma – è che la partenza avverrà nuovamente da Cocquio Trevisago come già avvenuto nel 2021 (e come sarebbe dovuto accadere nel 2020 quando poi la corsa fu cancellata a causa della pandemia). Lo start riguarda sia la gara maggiore nella quale sono impegnate le atlete della categoria Elite, sia quella giovanile, ovvero il Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano inserito nella Coppa delle Nazioni 2022 per donne junior.

«Siamo orgogliosi di ospitare la partenza delle gare femminili organizzate dalla CSP di Mario Minervino – spiega il sindaco di Cocquio Trevisago, Danilo Centrella – Speriamo solo di non incorrere nelle limitazioni causate dalla pandemia perché la nostra comunità vuole allestire una serie importante di eventi collaterali con il coinvolgimento di tutto il territorio comunale. Ringrazio molto la Cycling Sport Promotion per questa opportunità; siamo un paese piccolo e vogliamo farci conoscere mettendo a disposizione le nostre infrastrutture».

Centrella fa riferimento anche al nuovo Parco dell’Amicizia che si trova accanto al centro commerciale da cui il “Binda” ha preso il via nell’ultima edizione. Il parco presenta al suo interno anche una pista di ciclismo per bambini oltre a una zona verde e a un campo per giocare a calcetto e sarà un naturale “appoggio” per la carovana delle gare che poi termineranno in via Valcuvia a Cittiglio, su uno degli arrivi più famosi di tutto il panorama del pedale femminile mondiale.

«Scelta la sede di partenza, possiamo lavorare per la definizione del percorso di gara e l’individuazione di tutti gli altri traguardi che entreranno a far parte del montepremi complessivo – spiega Mario Minervino facendo riferimento ai traguardi volanti e ai Gran Premi della Montagna – Ora che abbiamo la conferma di Cocquio Trevisago per lo start possiamo inoltre ultimare il piano di sicurezza sanitaria e iniziare a definire l’elenco delle squadre partecipanti. Ancora una volta il Trofeo Binda sarà una corsa di grandissimo livello agonistico». Da oggi è quindi caccia a Elisa Longo Borghini, la numero uno del ciclismo azzurro che lo scorso marzo trionfò sotto lo striscione di arrivo a Cittiglio.

Cittiglio, un Trofeo Binda tinto di tricolore: vittoria di Elisa Longo Borghini

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.