Davide Paitoni resta in carcere per i fatti di Morazzone

La decisione del Gip di Varese Giuseppe Battarino dopo l'udienza di convalida in carcere ai Miogni di martedì mattina

141Tour Miogni: i luoghi

La decisione era tanto attesa quanto scontata, ma ora nero su bianco: l’ordinanza di fermo è stata convalidata dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Battarino dopo l’interrogatorio di martedì mattina al carcere varesino dei Miogni dove Davide Paitoni è stato interrogato.

L’uomo è accusato dell’omicidio del figlioletto Daniele di 7 anni e del tentato omicidio della moglie.

A metà pomeriggio la decisione è uscita dalla camera di consiglio dell’ufficio Gip di Varese: è stata convalidata l’ordinanza di fermo di indiziato di delitto richiesta dal pubblico ministero Luca Petrucci e applicata la misura cautelare della custodia in carcere, dove appunto Paitoni tuttora si trova.

L’uomo è apparso al difensore Stefano Bruno provato, confuso, e in una condizione di scarsa lucidità, tanto che lo stesso avvocato gli aveva sconsigliato prima dell’inizio dell’udienza di convalida di rilasciare dichiarazione alcuna: si è avvalso difatti della facoltà di non rispondere, un diritto dell’indagato.

di
Pubblicato il 04 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.