La prima “cicloferrovia” d’Italia sarà quella della Valmorea

L’idea è stata presentata da FNM e Regione Lombardia nel corso di un incontro a Malnate. Il progetto permetterebbe di mettere in collegamento Mendrisio a Castellanza. Si parte con una sperimentazione da Malnate al Molino del Trotto

Generico 24 Jul 2023

Un progetto per rilanciare la ferrovia della Valmorea. Lo hanno presentato i referenti di FNM e Regione Lombardia nella serata di giovedì 27 luglio alla riunione a Malnate alla presenza del sindaco malnatese Irene Bellifemine, di Rodero Giacomo Morelli, di Cantello Chiara Catella, di Valmorea Lucio Tarzi, di Solbiate con Cagno Federico Broggi e del vicesindaco di Malnate Jacopo Bernard.

Nel corso di questi anni sono stati numerosi gli incontri che si sono svolti per capire come muoversi in sinergia tra comuni per riqualificare il tratto della storica ferrovia. Negli ultimi incontri sono stati coinvolti anche la Regione e i referenti di FNM per capire come utilizzare i 10 milioni di euro stanziati per la riqualificazione cercando di puntare a nuove alternative di rilancio basate sulla mobilità dolce e la valorizzazione del parco.

La proposta portata al tavolo dai referenti di FNM e Regione che è stata condivisa con entusiasmo dai sindaci è stata quella di istituire un percorso di Cicloferrovia sullo stile francese che permetterebbe di ripristinare il tratto e mettere in collegamento Mendrisio a Castellanza distanza di circa 23 KM. Tale opera sarebbe la prima di questo tipo in Italia e naturalmente prevede degli step di realizzazione.

Generico 24 Jul 2023

Si inizierà con una sperimentazione di un tratto di circa 3,4 Km che andrà da Malnate al Molino del Trotto con inizio dei lavori in autunno previa pulizia ed effettuazione di test.
I ferrocicli coinvolti in una prima fase dovrebbero essere circa 20 e sono una sorta di biciclette tipo tandem paralleli collegati tra loro con la possibilità di portare passeggeri e avere la pedalata assistita.

«Questo tipo di azioni – afferma il sindaco Bellifemine, insieme alla collega di Cantello Chiara Catella (nella foto sotto), liete di veder partire la sperimentazione nel tratto che attraversa i rispettivi territori comunali – sono interessanti prima di tutto per il rispetto ambientale e in secondo luogo per le potenzialità di espansione turistiche ed economiche che si potrebbe sviluppare in seguito. Credo che finalmente dopo numerose riunioni siamo riusciti a trovare una strada per la riqualificazione veramente percorribile, condivisa da tutti i sindaci, che punta alla sostenibilità economica e ambientale. Inoltre tale opera si aggiunge alla recente realizzazione della pista ciclopedonale della Ticiclovia e quella di prossima realizzazione che collegherà Malnate dalle Gere a Castiglione Olona permettendo così un lineare sviluppo del turismo dolce locale. Aspettiamo quindi con entusiasmo l’avvio del progetto in autunno che potrebbe partire con una giornata di prova del ferrociclo aperta al pubblico».

Generico 24 Jul 2023

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 29 Luglio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.