Dal 1989 a Busto Arsizio è sempre “Karate Donna”

Grazie all'impegno del CSK, tutto il mese è dedicato alle donne: si parte con la corsa rosa, si prosegue (il 17 marzo) con i tornei di arti marziali femminile e maschile con 350 atleti. Senza dimenticare la "cintura rosa"

cintura rosa karate donna csk busto

Dal 1989 ininterrottamente torna Karate Donna, manifestazione organizzata dal Centro Studi Karate (CSK) di Busto Arsizio affiliato alla Uisp. Nel corso degli anni Karate Donna si è arricchita di contenuti, sempre con l’obiettivo di rivolgere proposte concrete in favore delle donne, parlando delle conquiste ottenute e dei diritti negati o raggiunti con molta fatica.

Nella prima edizione, l’iniziativa aveva offerto a tutte le donne la possibilità di praticare gratuitamente il karate per tutto il mese di marzo. Questo in anni in cui la presenza di donne era molto rara perché il karate era considerato una disciplina molto dura e riservata ai maschi. Il Csk nel tempo è riuscito a cambiare i numeri: oggi il 40 per cento dei praticanti è donna. Per quanto riguarda gli insegnanti c’è assoluta parità: su 10 diplomati 5 sono donne. Numerosi, inoltre, i convegni e i dibattiti organizzati per affrontare le problematiche inerenti la violenza sulle donne e la parità di genere, a cui hanno preso parte avvocati, forze dell’ordine e psicologi.

Tutto il mese è dedicato alle donne con diverse iniziative a partire da domenica 10 marzo con la Corsa rosa, che si farà anche in caso di maltempo. L’attività è nata durante il lockdown, quando era una delle poche possibili all’aperto. Il ritrovo è al parco dei Marinai di via Ferrini 6 alle 8.45. Il percorso di 4,5 chilometri si snoda per le vie di Sacconago, con ballo di gruppo al termine.  Le iscrizioni vanno formalizzate entro e non oltre l’8 marzo online o nella sede del CSKBA di via Magenta 86 (10 euro, maglietta e assicurazione incluse).

Il 17 marzo torna con la 22° edizione il Trofeo Karate Donna presso il Pala Bisterzo di via Ferrini: la manifestazione quest’anno sarà in grande spolvero con tutte le categorie sia di kata e kumite individuale e anche di kata squadre al mattino a partire dalle ore 9. Al pomeriggio il Trofeo Altomilanese replica il tutto con le categorie maschili. Sono previsti oltre 350 atleti provenienti da Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Lombardia.

Da diversi anni tutte le iniziative di Karate Donna vedono la presenza della mitica cintura rosa, che viene indossata a rotazione da una rappresentante del CSK: un segno visibile e tangibile delle conquiste ottenute. «Se non ci fosse stato il Covid quest’anno sarebbe stata la 25esima edizione del Trofeo – spiega il maestro Paolo Busacca – Lo scorso anno abbiamo proposto un format minore senza combattimenti, quest’anno invece abbiamo tutto, compresi i Kata a squadre».

Continua inoltre l’attività storica di karate donna, ovvero i corsi di karate indirizzati alle donne con focus sulla sicurezza personale, il mercoledì e venerdì dalle 20 alle 21. Da provare il corso karate evergreen per ultra sessantenni il martedì e venerdì dalle 10.30 nella sede Csk di via Magenta 86. Per informazioni: 338-7335061.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 06 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.