“Il vulcano blocca i voli? Venite sul lago”

Si è aperta la stagione turistica alla Rocca e alle Isole Borromeo. Accanto ai gioielli del Verbano anche alcune novità per i visitatori

L’eruzione del vulcano islandese sembra quasi un invito ad abbandonare le mete esotiche e a tornare a privilegiare le mete più vicine. L’Europa infatti deve fare i conti con i problemi di trasporto creati dall’inaspettato problema che ha bloccato tutti o quasi gli aeroporti.

E allora ecco i nostri laghi che offrono una ospitalità magnifica e alcune delle mete più affascinanti da scoprire e riscoprire. Ecco l’Isola Bella che si mostra nella sua nobile eleganza e offre la possibilità di visitare i giardini e il palazzo all’interno del quale sono racchiusi tesori d’arte inestimabili.

isola bellaTra gli altri la mirabile Galleria del generale Berthier, o Galleria dei Quadri, che espone le opere più importanti della raccolta Borromeo. Dopo essere stata chiusa per più di mezzo secolo, questa parte del palazzo, che comprende alcuni salette d’accesso riccamente decorate, la Sala del Trono e la Sala delle Regine, è stata riaperta al pubblico. La Galleria comprende capolavori, opere d’arte di primo piano e, secondo una prassi tipica delle antiche collezioni nobiliari, alcune copie da grandi maestri del passato come Raffaello, Correggio, Tiziano, Guido Reni. Lo scenario è completato dalle ricche cornici intagliate e dorate che punteggiano le pareti della stanza e sono parte itegrante del progetto decorativo della Galleria.

Visitare questa parte del Palazzo, sconosciuta ai più, è indubbiamente un’esperienza imperdibile! Qui il turista, affascinato dal fasto tipicamente barocco delle sale, potrà rimanere incantato dai giochi ottici e cromatici delle pareti a specchi, intervallate da cristalli e pietre dure.

isola madre borromeoLe fioriture sono la ricchezza dell’Isola Madre. Ma non può certo passare inosservata la prodigiosa ripresa vegetativa del Cipresso del Cashmere. Atterrato nel giugno 2006 da una terribile tempesta, è stato curato con amore e dedizione dai principi Borromeo e da tutto lo staff di giardinieri. Rimasto in rianimazione per un lungo periodo, contrariamente a quanto normalmente avviene per le conifere, ha ripreso a vegetare e i nuovi getti azzurro dorati ornano finalmente la sua chioma. Il cipresso si erge ancora, simbolo e orgoglio non solo della famiglia Borromeo, ma di tutto il lago Maggiore. I turisti possono così ammirarlo nuovamente, mutilato ma vivo e vitale e possono leggerne la storia sul cartellone posto sul piazzale.

La Rocca Borromeo Angera è stata la protagonista della prima delle “Domeniche Medievali” che hanno riportato le magiche atmosfere storiche nelle sale e sugli spalti del castello. La prossima “Domenica Medievale” si terrà a settembre. Ma la Rocca è interessata da un’altra notizia: essa infatti si posiziona al 7° posto nella lista dei migliori Castelli d’Italia. Questo giudizio è riportato dal portale tedesco Trivago, che raccoglie l’opinione di visitatori e turisti di tutta Europa e non solo.

rocca angeraA breve inoltre sarà esposta nelle sale la splendida collezione di ceramiche, uscite dai forzieri dei principi, collezione che raccoglie antichi e preziosissimi pezzi. L’apertura della nuova mostra sarà comunicata per tempo. I visitatori potranno così apprezzare non solo la collezione di bambole ed automi, ma anche un nuovo splendido tassello del “mondo Borromeo”.
 
Le proprietà Borromeo sono aperte da sabato 20 marzo a domenica 17 ottobre 2010 dalle ore 9,30 alle ore 17,30. La quadreria dell’Isola Bella è visitabile dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 13,30 alle 17,00.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Aprile 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.