Cantiere di Lozza spedito verso il tunnel

Dopo la costruzione del villaggio operaio si è già povveduto al disboscamento delle aree di imbocco del tunnel a doppia canna tra Lozza e Gazzada Schianno

Il cantiere  di Pedemontana a Lozza avanza. Dopo l’allestimento del villaggio operaio sul confine con Castiglione Olona ora le ruspe stanno liberando le due aree d’imbocco del tunnel di 2 chilometri che unirà l’autostrada A8 con la tangenziale di Varese. Il progetto, infatti, prevede la costruzione di una viabilità alternativa alla strada provinciale 233 da sempre intasata dal traffico pesante.

Galleria fotografica

Pedemontana si fa strada a Lozza 4 di 5

Nelle settimane trascorse è stata ripulita dal bosco di robinie tutta l’area a lato della provinciale.Il passaggio delle ruspe ha fatto emergere la collina nuda e la stessa cosa sta accadendo più in su nel comune di Gazzada Schianno. Sempre a lato della strada provinciale 233 si sta liberando l’area dalle piante per fare posto al grande svincolo che raccorderà la tangenziale con l’autostrada poco più su dell’istituto Kennedy. Il tempo incerto di queste settimane ha rallentato in parte il lavoro ma ogni giorno di sole è utile per l’avanzamento del lavoro.

Dopo la fase di ripulitura dell’area si avvierà quella del cantiere vero e proprio e si rivedrà in azione il grande macchinario per la palificazione che servirà a costruire la struttura del tunnel e che dovrà sorreggere il peso della collina. Due chilometri tutti in galleria a doppia canna sgraveranno l’area del traffico pesante che rallenta molto gli spostamenti soprattutto da Lozza a Gazzada a causa della lentezza con cui si muovono i camion sulla pendenza che copre il dislivello tra i due paesi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pedemontana si fa strada a Lozza 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore