Galleria Boragno, gli appuntamenti di dicembre

Si comincia mercoledì con la presentazione del volume EuroYama dedicato alla vittoria in coppa CEV delle "farfalle" del volley bustocco targate YamamaY

Proseguono anche nel mese di dicembre gli incontri e le presentazioni presso la Galleria Boragno di Busto Arsizio (via Milano). Di seguito i prossimi appuntamenti:

Mercoledi’ 1 dicembre ore 21
"EuroYama"
Il libro è dedicato alla prima vittoria europea della pallavolo femminile di Busto Arsizio: lo scorso 21 marzo la Futura Volley, marchiata Yamamay, ha vinto il primo trofeo continentale della sua storia, conquistando a Baku la Coppa CEV femminile. Un’impresa che rivive, dopo la prefazione di Samuele Giardina e i racconto degli altri giornalisti che hanno seguito in prima persona la squadra, nelle parole di Stefano Pagli e nelle immagini di Max Ciuba e Alessandro Pizzi; la presentazione sarà introdotta da un intervento di Antonio Triveri, giornalista del quotidiano “La Prealpina”.

Venerdi 3 dicembre alle ore 21
"Meglio dirselo"
Erica D’Adda presenterà il romanzo di Daria Colombo
Giornalismo, discografia, teatro, impegno politico: nella carriera di Daria Colombo mancava soltanto un’esperienza come scrittrice, arrivata nel 2010 con il suo primo romanzo, “Meglio dirselo”, pubblicato da Rizzoli. L’autrice sarà presente venerdì 3 dicembre, a partire dalle 21, nella sala della Galleria Boragno, in via Milano 4 a Busto Arsizio. L’incontro, aperto al pubblico, sarà introdotto da Erica D’Adda.
Nata a Verona nel 1955, Daria Colombo ha lavorato per diversi anni in ambito teatrale, cinematografico e televisivo, collaborando con grandi registi e ugomini di spettacolo.
Ha svolto inoltre la professione di art director per numerose case discografiche, e nel mondo della musica ha conosciuto il suo futuro marito, il cantautore Roberto Vecchioni. Come giornalista ha collaborato con “Il Corriere della Sera”, “L’Unità”, “Maxim” e con la RAI per una serie di programmi, tra cui “I grandi processi” con Sandro Curzi e Franca Leosini e lo speciale “’68 e dintorni”, del 1998. È stata inoltre fra gli ideatori del Movimento dei Girotondi, che animò la politica italiana nel corso del 2002.
“Meglio dirselo”, il suo primo romanzo, è la storia di un personaggio che ha molti punti di contatto con l’autrice: Lara è un’ex sessantottina, uscita di casa giovanissima per trasferirsi da Parma a Milano, alle prese con un marito spesso assente e due figli adolescenti. La malattia della madre, colpita dal morbo di Alzheimer, le farà riscoprire i rapporti con i genitori e a rivedere le sue opinioni giovanili.
Al termine dell’incontro l’autrice sarà disponibile per rispondere alle domande dei presenti.

Sabato 4 dicembre alle ore 18
Presentazione del libro "Ho imparato a chiamarti figlio" di Cristiano Guarneri .Interverra’ l’Assessore alla famiglia Mario Crespi
Saranno presenti l’autore e gli operatori del servizio affidi.
Condurrà l’incontro la giornalista Manuela Maffioli.

Domenica 5 dicembre alle ore 17
verra’ presentata la cartella litografica del pittore Carlo Farioli
"Ul traslocu del Monumentu ai Caduti da piaza dul Conti"
presentata dal poeta bustocco Ginetto Grilli
Introduce Marilena Lualdi

L’ingresso è libero per tutti gli appuntamenti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore