William e Castellanza in semifinale di Coppa Lombardia

I varesini soffrono nel ritorno dei quarti a Cazzago, ma vincono il set di spareggio. Passa il turno anche l’Eurofed che bissa il successo su Vistarino

La serie C di Varese scrive la storia: due squadre della provincia, una maschile e una femminile, accedono alla semifinali di Coppa Lombardia, il più importante trofeo a livello regionale. Risultato lusinghiero e inaspettato in una stagione in cui non si può certo dire che le formazioni varesine stiano brillando, realtà di vertice a parte.

caprioli pallavolo castellanzeseNel ritorno dei quarti di finale maschili la William Varese, che all’andata si era imposta per 3-1 sulla Radici Tv Cazzago, ha dovuto soffrire non poco per ottenere la qualificazione: il successo è arrivato soltanto al set di spareggio (11-15) dopo che i bresciani erano riusciti a ribaltare il risultato chiudendo la gara sul 3-1 (25-22, 25-14, 28-30, 25-23). Una serata difficile per i varesini, costretti a rinunciare a tre titolari e penalizzati da un inizio di gara nervoso e poco efficace. Brava la William a riprendersi nel terzo set, chiuso ai vantaggi, e a recuperare dal 10-5 nel quarto, che però i padroni di casa riescono a chiudere allo sprint. Il set decisivo si apre con uno 0-4 in favore degli ospiti, vantaggio che Varese riesce a conservare fino alla chiusura. “È un traguardo storico – commenta il coach Alessandro Rossi – la William non era mai arrivata così in alto. La Coppa non era un nostro obiettivo a inizio stagione e non pensavamo nemmeno di fare così bene in campionato: questa è la miglior stagione nella storia della società, incrociamo le dita e speriamo che continui”. La William resterà in provincia di Brescia anche per le semifinali: dal 12 al 22 aprile affronterà infatti la B&B Bedizzole, capolista incontrastata del girone C. La formazione di Zabbeni ha a disposizione giocatori di grande esperienza e per anni impegnati nei campionati di B1 e B2 come Coco, Blanzieri e Vitali: “Un altro squadrone – taglia corto Rossi – ma non potevamo certo aspettarci una partita facile: siamo nei primi quattro, è questo che conta”.

Nel settore femminile fa festa l’Eurofed Castellanza che, da neopromossa in serie C, si sta togliendo parecchie soddisfazioni in questa stagione. Caprioli (nella foto) e compagne, dopo aver battuto per 3-1 la New Dynam Vistarino all’andata, si sono ripetute anche in trasferta con il punteggio di 2-3 (22-25, 25-19, 25-18, 24-26, 9-15). Le neroverdi sono state protagonista di un’incredibile rimonta nel primo set, dal 15-5 al 22-25, grazie anche agli inserimenti delle giovanissime Carelli e Ferrario; la squadra di Luoni ha poi perso secondo e terzo set, ma ai vantaggi è riuscita ad aggiudicarsi il quarto che ha regalato alle “streghe” la certezza della qualificazione. Solo per gli almanacchi il tie break, vinto nettamente dall’Eurofed. Ora le semifinali: nelle prossime settimane Castellanza dovrà vedersela con il Brembo Volley Team, terza nel girone C, mentre dall’altra parte del tabellone si sfideranno la corazzata Groupama Brembate e l’Eldor Cantù. Per tutti la speranza è quella di raggiungere la finale unica che si giocherà domenica 1° maggio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Marzo 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.