“Antenna sul castello, decisione assurda”

Secondo i consiglieri Mirabelli, Oprandi e Civati va anche considerato che in quella sede si pensa di ospitare una comunità per disabili

«L’idea dell’Assessore Clerici di permettere l’installazione di un’antenna di telefonia mobile, su un monumento storico come la torre del castello di Masnago, che dovrebbe esser rispettato, tanto più per il fatto che sembra essere destinata ad ospitare una comunità di ragazzi diversamente abili, è talmente bizzarra che si commenta da sola». E’ quanto affermano i consigleri comunali Fabrizio Mirabelli, Andrea Civati e Luisa Oprandi del Pd. Secondo i consiglieri in quella zona della città esistono aree alternative a quella prescelta da Telecom e sono già presenti ben tre antenne telefoniche che potrebbero essere utilizzate in comune da più gestori. Secondo gli esponenti del Pd tale decisione stride con l’operato dello stesso assessore Clerici che ha dichiarato, in più occasioni, di essersi strenuamente operato per rimuovere la megantenna esistente in centro, a fianco al Battistero romanico e quelle sul Grand Hotel del Campo dei Fiori.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.