Busto e Villa, è il giorno della verità

Giovedì 24 gennaio il ritorno dei playoff di Champions League: alle 15.30 MC-Carnaghi a Istanbul, alle 20.30 tocca alla Unendo Yamamay che ospita Schwerin. Entrambe devono vincere al golden set

Sarà una giornata di emozioni a non finire per gli appassionati di pallavolo: giovedì 24 gennaio Busto Arsizio e Villa Cortese si giocheranno il proprio futuro europeo nelle gare di ritorno dei playoff a 12 di Champions League. A nessuna delle due, dopo le sconfitte dell’andata, basta vincere per qualificarsi: ci vorrà una doppia impresa al golden set, il temuto parziale di spareggio al 15. Come una settimana fa, il compito più difficile tocca all’Asystel MC-Carnaghi, impegnata alle 15.30 in casa dell’Eczacibasi Istanbul; una vera corazzata contro la quale però le biancoblu hanno già dimostrato di poter lottare alla pari. Il successo casalingo sullo Schweriner (si gioca alle 20.30) pare invece decisamente alla portata di una Unendo Yamamay rinfrancata dall’affermazione su Bergamo in campionato. Entrambe le partite saranno trasmesse in diretta televisiva su Sportitalia 2.
Sempre giovedì sera dovrebbe essere in campo in Challenge Cup anche Modena, la cui avventura sportiva è però giunta al termine: il ritiro dalla serie A1 è ormai questione di ore, l’ultimo passaggio sarà il Consiglio Federale di venerdì che dovrebbe accordare alle atlete italiane la possibilità di svincolarsi. In questo clima surreale, domenica 27 gennaio si gioca a Verona – a campionati fermi – l’All Star Game tra le migliori giocatrici italiane e straniere: ovviamente non ci sarà nessuna rappresentante della squadra emiliana, mentre sono state convocate Bosetti, Barun e Mojica (Villa Cortese), Arrighetti, Bauer, Faucette e Leonardi (Busto Arsizio), quest’ultima “prestata” alla selezione straniera per carenza di liberi. La rappresentativa italiana sarà guidata dalla panchina dal coach bustocco Carlo Parisi.

QUI BUSTO – L’ultima settimana della Unendo Yamamay è stata una sconcertante altalena di emozioni: prima la rabbia per la serataccia di Schwerin, poi l’euforia del successo sulla Foppa, infine l’apprensione per le condizioni di Carli Lloyd, che ha svelato in prima persona la gravità del suo infortunio. Sbalzi di umore non proprio di buon auspicio in vista della sfida decisiva: l’emozionante 3-1 su Bergamo di domenica ha infatti confermato che Busto, al meglio della forma, potrebbe travolgere le avversarie dello Schweriner già durante il riscaldamento, ma anche che per vedere una Yama così sono indispensabili stabilità psicologica e concentrazione sull’obiettivo. A favore delle padrone di casa, oltre all’indubbia superiorità sulle tedesche, c’è il fattore campo: il PalaYamamay, se non sarà di nuovo strapieno, ci andrà molto vicino, dato che 1300 abbonati hanno già esercitato il diritto di prelazione per giovedì sera. Contro le biancorosse giocano i famigerati palloni Mikasa, particolarmente insidiosi per la ricezione, e la trappola del golden set, un tie break aggiuntivo che concentra in soli 15 punti tutto il senso della doppia sfida. I precedenti sono positivi: lo scorso anno, nell’impianto di casa, le biancorosse ribaltarono al set di spareggio l’esito degli ottavi di finale di Coppa CEV contro il Bielsko-Biala e, soprattutto, la finalissima con il Galatasaray. L’impresa non sarà comunque facile e Valentina Arrighetti lo sa: “Non sempre il risultato del golden set esprime i reali valori delle squadre: dovremo essere concentrate su ogni pallone. Un tifo come il nostro, però, rappresenta l’ottavo giocatore in campo”.

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Schweriner SC
Busto A.: 1 Faucette, 4 Brinker, 5 Prandi, 6 Leonardi (L), 7 Marcon, 8 Bauer, 10 Kozuch, 11 Lombardo, 13 Arrighetti, 14 Caracuta, 17 Pisani, 18 Bisconti. All. Parisi.
Schwerin: 1 Thomsen (L), 2 Joachim, 3 Steenbergen, 4 Hatinova, 5 Souza, 8 Tiele Martins, 9 Offer, 10 Hanke, 11 A.Buijs, 12 Brandt, 13 Völker, 14 Moma Bassoko. All. T.Buijs.
Arbitri: Zenovich (Russia) e Raptis (Grecia).

QUI VILLA –
L’Asystel MC-Carnaghi sbarca mercoledì mattina a Istanbul con una sola speranza: quella di ritrovarsi molto presto nello stesso luogo. In caso di passaggio del turno, infatti, con ogni probabilità l’avversaria delle biancoblu sarebbe il Vakifbank, altra squadra della capitale turca; e sempre a Istanbul, com’è noto, si giocherà anche la final four di Champions, ospitata dal Galatasaray. Prima di sognarla, però, la squadra di Caprara è chiamata a un mezzo miracolo: espugnare la tana dell’Eczacibasi non è cosa di tutti i giorni, tantomeno confermarsi al golden set davanti a un pubblico prevedibilmente bollente. È vero che all’andata Villa ha lottato per almeno tre set alla pari con la formazione di Micelli, ma alla fine a vincere la sfida è stata quest’ultima, forte del talento puro di giocatrici come Sokolova, Poljak e Darnel; alla MC-Carnaghi serviranno quindi ulteriori progressi, soprattutto in ricezione – drammatica all’andata – ma anche in fase difensiva. Il vagheggiato rinforzo non è arrivato (per ora) e Caprara, che si dice fiducioso e ottimista, deve arrangiarsi con quello che ha: il tentativo di risparmiare Barun non è riuscito fino in fondo, dato che il tecnico è stato costretto a gettare nella mischia il capitano a metà della sfida contro Chieri, mentre Folie è da considerarsi pienamente recuperata e sarà della partita. Da parte turca, curiosità soprattutto per le scelte di Micelli in regia: all’andata, la sostituzione di Cemberci con Kayacan è stata una delle chiavi del successo.

Eczacibasi Vitra Istanbul-Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese
Eczacibasi: 1 Usic, 2 Kuzubasioglu (L), 4 Petrovic, 5 Sokolova, 7 Kayacan (L), 8 Karakoyun, 9 Cansu, 10 Kirdar Cemberci, 12 Gümüs, 14 Yilmaz, 17 Darnel, 18 Poljak. All. Micelli.
Villa C.: 1 Malagurski, 2 Viganò, 3 Mojica, 4 Nomikou, 5 Klineman, 7 Folie, 9 Veljkovic, 12 Garzaro, 13 Barun, 14 Bosetti, 15 Parrocchiale (L), 17 Rondon. All. Caprara.
Arbitri: Zakharova (Russia) e Mitev (Bulgaria).

Playoff a 12
Rabita Baku-Racing Club Cannes gio 24/1 ore 14 (andata 3-1)
Dinamo Kazan-Dinamo Mosca mer 23/1 ore 16 (andata 3-1)
Eczacibasi Vitra Istanbul-Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese gio 24/1 ore 15.30 (andata 3-1)
Vakifbank Istanbul-Atom Trefl Sopot gio 24/1 ore 18.30 (andata 3-1)
Unendo Yamamay Busto Arsizio-Schweriner SC gio 24/1 ore 20.30 (andata 2-3)
Lokomotiv Baku-Azerrail Baku mer 23/1 ore 15 (andata 0-3)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.