E’ morto il pedone investito

Non ce l'ha fatta il 46enne travolto da un furgone la sera di venerdì 4 gennaio nei pressi del Centro Commerciale. Il decesso all'ospedale di Varese dove era stato ricoverato in gravissime condizioni

E’ morto nella prima mattina del 5 gennaio il pedone investito a Cocquio Trevisago nella sera di venerdì 4 gennaio 2013.
Il fatto è avvenuto alle 20.40 circa in via Milano, all’altezza del centro commerciale. L’uomo, che stava attraversando la strada proprio li davanti, nei pressi delle strisce pedonali, è stato travolto da un furgone, un Ford Transit proveniente da Gemonio e diretto verso Varese.
La vittima – Salvatore Annaloro di classe 1966 – è stata soccorsa da un’automedica e un’ambulanza ed è stata trasportata in codice rosso all’ospedale di Varese. All’arrivo all’ospedale le sue condizioni si sono però rivelate subito disperate, e l’uomo è morto in mattinata. Annaloro risulta residente a Gemonio, in via Clivo (la strada che porta a Besozzo) ma a quanto si apprende da qualche tempo era tornato a vivere proprio a Cocquio dove abitano i genitori e dove, purtroppo, è rimasto vittima dell’incidente mortale. Il secondo in pochi giorni nella zona, dopo quello che è costato la vita a Marco Furigo e Suzanne Marusic nelle prime ore del 2013.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.