Oltre 600 comparse per il grande corteo storico di Sant’Antonio

L'iniziativa in programma domenica 13 gennaio all'interno della quattro giorni, al 16 al 17 del mese, per i festeggiamenti organizzati dal Gruppo Storico “Sant Antoni da Saronn”

Il Gruppo Storico “Sant Antoni da Saronn”, sta organizzando la 6° edizione della Rievocazione Storico-Religiosa-Culturale della Chiesetta di Sant ‘ Antonio Abate al Lazzaretto – Saronno. La manifestazione si sviluppa in 4 giorni: 12 – 13 – 14 e 17 Gennaio 2013.
Il momento più interessante e popolare è in occasione del corteo storico, che si svolgerà domenica 13 gennaio 2013 alle ore 15 circa. L’ evento è arrivato alla 6° edizione con un enorme successo a livello di partecipazione, sia di pubblico che di figuranti. Ormai contiamo la presenza di oltre 600 comparse e una moltitudine di animali.


La giornata di domenica 13 gennaio 2013, è organizzata principalmente in due momenti particolari. Alle 14,30, la formazione del corteo storico; alle 15, la partenza per le vie della città, per poi arrivare nei pressi della Chiesetta di Sant’Antonio Abate, dove saranno allestite nei giorni precedenti, scenografie che rappresentano il complesso del Lazzaretto, che era formato dal Lazzaretto, dalla Chiesetta dedicata al Santo, dalla Cascina di S. Antonio e dall’osteria annessa, la corte contadina ed il suo mondo. L’arrivo del corteo alla Chiesetta, è previsto per le ore 16,30.
Molte sono quest’anno le novità: nuovi quadri di figuranti andranno ad aggiungersi a quelli esistenti. Ad esempio, a rappresentare il 1300 ci saranno personaggi testimoni della presenza della Signoria Viscontea sul nostro territorio; per il 1400 quella degli Sforza con Cecilia Gallerani, Contessa di Saronno; per il 1600 i contadini di allora, la Congregazione dei Disciplini di Sant’Antonio.

Il secondo momento, altrettanto importante, è la rappresentazione, commentata al pubblico presente della rievocazione, dalla nascita della Chiesetta nel 1385, passando poi dal periodo della peste manzoniana del 1630 e proseguendo fino al 1800 simulando la corte Lombarda dove nacque la cascina di Sant ‘Antonio con la sua umile gente contadina. Questa rappresentazione dura circa 30 minuti e si svolge interamente davanti alla Chiesetta di sant’Antonio, addobbata per l’occasione. Chiusura suggestiva della rievocazione, sarà caratterizzata dallo sparo con i fucili dei soldati austriaci, dal volo di colombe bianche e dalla simulazione del fuoco del campanile che brucia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.