Stabilizzati i precari della Croce Rossa

Firmato l'accordo tra le organizzazioni sindacali, Croce Rossa e Regione Lombardia - assessorato Sanità. Dal primo novembre 700 precari avranno il contratto a tempo determinato

Accordo raggiunto tra le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Pa della Lombardia e Croce Rossa regionale. Dopo una lunghissima trattativa, è stato siglato l’accordo un accordo con Croce Rossa regionale e Regione Lombardia – Assessorato Sanità.

Dal primo novembre, a circa 700 lavoratori a tempo determinato, da anni attivi nell’ambito delle convenzioni per il soccorso sanitario in Lombardia e con il contratto in scadenza nei prossimi mesi, sarà garantita continuità occupazionale e tutela salariale. Saranno infatti assunti a tempo indeterminato con contratto privato Anpas da parte dei Comitati locali e provinciali interessati.

Nonostante il cambio di contratto, Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Pa della Lombardia ritengono questo accordo un esito importante: a maggior ragione con la crisi che morde, si sono salvaguardati i livelli occupazionali e così la tenuta di un servizio basilare per i cittadini. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.