Giovani Pensatori, un convegno sul razionalismo

L’iniziativa promossa dall’Università dell’Insubria e dalla società filosofica italiana. Il programma

Varie

Perché è importante ragionare, oggi? Perché “ogni nostra conoscenza comincia dai sensi, di qui muove verso l’intelletto e si conclude nella ragione, al di sopra della quale non si incontra nulla di più elevato in noi per elaborare la materia dell’intuizione e per assumerla sotto la suprema unità del pensiero”.

Questa frase, racchiusa in una più ampia digressione fatta secoli addietro dal pensatore tedesco Immanuel Kant, è in grado di offrire un assaggio del senso di una due giorni di studi organizzata dall’Università dell’Insubria di Varese e rivolta ai più giovani, agli studenti della scuole superiori che vi parteciperanno.

Scrive il professor Fabio Minazzi, ordinario di Filosofia Teoretica all’università degli studi dell’Insubria, direttore scientifico del centro internazionale Insubrico e fra gli animatori del progetto: «Lo spirito cui si appellava Kant può (..) essere ben espresso da un monito tanto semplice quanto incisivo: contestate e create! Occorre sapere “contestare”, ovvero occorre saper sottoporre sempre ad analisi critica quanto ci viene insegnato e trasmesso, onde saggiarne valori e limiti per poter scoprire, anche dentro le stesse conoscenze, ciò che non funziona e che può dar adito all’apertura di nuove strade, impensate e mai percorse. D’altra parte la contestazione deve anche sapersi intrecciare, se possibile, con la costruzione di qualcosa di nuovo e di migliore, che sarà poi trasmesso alle nuove generazioni le quali potranno naturalmente sottoporlo ad una nuova ed originale disamina critica. In questa prospettiva la contestazione e la costruzione costituiscono la sistole e la diastole dell’intelligenza e della conoscenza umana: rappresentano, insomma, due posizioni antitetiche ma costitutive di un medesimo movimento, mediante il quale la conoscenza – in ogni ambito di studio e di approfondimento – cresce e si approfondisce, consentendo ad ogni generazione di andare al di là di quanto è stato fatto da quelle che l’hanno preceduta.».

Il convegno è in programma a Varese nelle giornate di lunedì 28 e martedì 29 settembre.

Le ragioni del convegno, oltre a quelle legate alla necessità di incontro fra Varese la sua università, ha come obiettivo quello di unire, sempre nel nome della filosofia il dibattito di voci di ambiti disciplinari impropriamente considerati separati guardando all’unità della cultura e al lavoro didattico di tanti docenti che hanno dedicato e dedicano la loro vita professionale all’insegnamento e al suo decisivo risvolto educativo.

Il convegno si rientra nel quadro del progetto Giovani pensatori, giunto alla settima edizione, promosso dall’Università dell’Insubria d’intesa con l’Ufficio Scolastico Provinciale , con la Provincia di Varese, la società Filosofica Italiana e vari insegnamenti dell’ateneo insubrico.
Questo il programma della due giorni varesina.

Lunedì 28 settembre 2015

ore 9-13; 15-19, Sul razionalismo critico europeo nel XX secolo/The European critical rationalism in the twentieth century, Prima giornata del Convegno Internazionale organizzato dal Centro Internazionale Insubrico in collaborazione con l’Académie Internationale de Philosophie des Sciences di Bruxelless e apertura della VII edizione del progetto dei Giovani Pensatori. Partecipano al simposio, in ordine di intervento: Evandro Agazzi (presidente dell’Académie), Vladislav Lektorskij (Russian Academy of Sciences), Jean Petitot (Directeur d’Etudes émérite à l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Paris), Ettore Brissa (emerito dell’Università di Heidelberg), Marina Lazzari (CII), Giuliano Broggini (CII), Fabio Minazzi (Università degli Studi dell’Insubria), Jan Wolen ́ ski (Jagiellonian University, Kraków), Veronica Ponzellini (CII), Paolo Giannitrapani (CII), Stefania Barile (CII) e RossanaVeneziano (CII).

Ore 21,15 spettacolo musicale di Kingsley Elliot Kaye, Pure music (Aula Magna di via Ravasi 2).

Martedì 29 settembre 2015

ore 9-13, Incontro con le scuole superiori di Varese. Evandro Agazzi – Ettore Brissa – Fabio Minazzi – Jean Petitot incontrano gli studenti delle scuole superiori di Varese e discutono de Il problema della ragione oggi.

LE ALTRE TAPPE DEL PROGETTO GIOVANI PENSATORI

Venerdì 16 ottobre 2015, ore 9-13, Università degli Studi dell’Insubria, Aula magna di Via Ravasi 2, Varese: L’infinita speranza di un ritorno. Vita e poesia di Antonia Pozzi: spettacolo teatrale con Elisabetta Vergani, al pianoforte Filippo Fanò, regia Maurizio Schmidt. Al termine dello spettacolo interventi di Onorina Dino (curatrice storica dell’Archivio Antonia Pozzi), Giulia Santi (Centro Internazionale Insubrico) e Stefania Isella (curatrice del riordino dell’Archivio Antonia Pozzi).

Lunedì 26 ottobre 2015, ore 15-18, Contestate e create! Presentazione dialogata del volume di Romolo Perrotta, Mario Capanna. Storie di un impegnato (Ipoc, Roma 2015), con la partecipazione di Bruno Cerabolini, Mario Capanna, Fabio Minazzi e Romolo Perrotta.

Mercoledì 25 novembre 2015, ore 9-13, Progetto filosofia con i bambini.
Filosofiamo dal vivo: workshop filosofici per studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, a cura di Veronica Ponzellini (CII). Interventi di Stefania Barile (CII), Chiara Campiotti (pedagogista), Fiorenzo Ferrari (formatore e filosofo, Verbania), Ester Galli (Associazione filosofiacoibambini), Giovanna Lo Cicero (CII), Veronica Ponzellini (CII), Francesca Sgambelluri (Scuola primaria di Rescaldina, Milano).

Venerdì 4 dicembre 2015, ore 15-18 Seminario sul progetto dei Giovani pensatori diversamente abili. Interventi di Emanuele Boscolo (Università degli Studi dell’Insubria), Silvia Torraca (Università degli Studi dell’Insubria), Rita Bartolini (Università Bicocca, Milano), Giovanna Brebbia (medico), Katia Catalano (poetessa), Marina Lazzari (CII), Monica Stramaccia (Istituto Comprensivo Pellico Varese 2), Marika Colombo e Maria Luisa Tomasina (docenti della Scuola primaria S. Benedetto di Voltorre). In occasione del seminario verrà allestita una Mostra fotografica sulla sindrome di Down, curata da Giovanna Brebbia, fotografie di Carlo Meazza.

Venerdì 18 dicembre 2015, ore 9-13, Laboratorio “Legalità e Ambiente” a cura di Stefania Barile (CII). Interventi di Mirella Binda e studenti dell’ISIS “F. Daverio-N. Casula” (Varese), Paola Cova e studenti della 5CS del Liceo delle Scienze Umane “A. Manzoni” (Varese), Maurizio Cafagno (Università degli Studi dell’Insubria), Amedeo Dordi (geologo), Adriano Martinoli (Università degli Studi dell’Insubria) e Nicola Poliseno (Sindaco di Cassano Magnago).

Mercoledì 20 gennaio 2016, ore 9-13, Roberto Radice (Università Cat-
tolica del Sacro Cuore, Milano) “Barbari e civili”, politica e antropologia nell’antica Grecia.

Lunedì 1 febbraio 2016, ore 11.30-13.30, Scuola Secondaria I grado A.T. Maroni, Piazza Giovanni Bosco, Varese, Laboratorio artistico a cura di Stefania Barile (CII) con la partecipazione dell’artista Giorgio Vicentini.

Mercoledì 10 febbraio 2016, ore 9-12, Aula Magna dell’Università degli Studi dell’Insubria, Via Ravasi 2, Varese, Due bambine in un lager nazista. La testimonianza delle sorelle Tatiana ed Andra Bucci, con la partecipazione di Maria Pia Bernicchia e il patrocinio dell’Associazione Figli della Shoah, modera Fabio Minazzi. Intervento musicale degli allievi del Liceo Musicale Statale A. Manzoni (Varese), diretti da Marcella Morellini.

Venerdì 12 febbraio 2016 ore 9-12, Carlo Sini (Emerito dell’Università degli Studi di Milano, socio dell’Accademia dei Lincei) Hegel o della sintesi impossibile.

Lunedì 7 marzo 2016, ore 11.30-13.30, Scuola Secondaria I grado A.T. Maroni, Piazza Giovanni Bosco, Varese, Laboratorio artistico, Stefania Barile (CII), Giorgio Vicentini (artista).

Giovedì 10 marzo 2016, ore 9-13, I giovani pensatori e la classicità: la traduzione dal latino e dal greco. Interventi di Luisa Simonutti (ISPF-CNR), Cinzia Di Tondo, Rossella Frapiccini, Elisabetta Ferrari e studenti del Liceo Classico Statale E. Cairoli (Varese).

Sabato 19 marzo 2016, ore 15-18, Passeggiata storico-artistica, in collaborazione con la Delegazione FAI Varese, in occasione della giornata FAI di Primavera 2015. Interventi di Ivana Pederzani (Università Cattolica di Milano), Paola Piatti (Delegata Comitato regionale FAI).
Ritrovo ore 15, Villa Panza, Biumo superiore, Varese.

Lunedì 11 aprile 2016, ore 11.30-13.30, Scuola Secondaria I grado A.T. Maroni, Piazza Giovanni Bosco, Varese, Laboratorio artistico, a cura di Stefania Barile (CII), con la partecipazione di Giorgio Vicentini (artista).

Giovedì 21 aprile 2016, ore 9-13, Seminario “Arte e Territorio”, Stefania Barile (CII), Ignazio Campagna e studenti del Liceo Artistico “Frattini” di Varese, Laura Negretti (attrice), Eleonora Moro (regista, Scuola Paolo Grassi di Milano), Chiara Pasetti (drammaturga), Paolo Tron e studenti del Liceo Musicale “A. Manzoni” (Varese).

Giovedì 12 maggio 2016, ore 8.30-13.30, Università degli Sudi dell’Insubria, Via Ravasi 2, Varese, Aula Magna, Festival della filosofia, prima giornata, Festival della filosofia delle Scuole Secondarie Superiori.

Venerdì 13 maggio 2016, ore 9-13, Università degli Studi dell’Insubria, Via Ravasi 2, Varese, Aula Magna, Festival della filosofia, seconda giornata, Festival della filosofia dei giovanissimi pensatori.

Venerdì 13 maggio 2016, ore 20, Cena filosofica, Istituto Alberghiero De Filippi, Varese.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Settembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.