Un messaggio per Alessandro

La famiglia di Alessandro ha chiesto di scrivere i messaggi per il figlio: per chi volesse, anche VareseNews li raccoglie attraverso i commenti o la mail redazione@varesenews.it

Alessandro Giani

Non si conosce ancora la data delle esequie di Alessandro, appena stabilita verrà comunicata ufficialmente. In questi giorni di sofferenza e riflessione, la comunità di Cassano Magnago e tutti gli amici, i parenti e i conoscenti della famiglia del diciottenne si preparano.

Grazie al gesto di generosità dei genitori di Alessandro che hanno deciso di donare gli organi del figlio, dieci persone potranno vivere una vita normale e sana. Un gesto rimarcato nella mattinata di sabato dal parroco di Cassano Magnago don Gabriele Gioia. Al rosario la sera di Santo Stefano hanno partecipato in tantissimi, un segno di vicinanza e affetto verso un ragazzo molto amato e nei confronti della sua famiglia.

Per quanto riguarda la tragica morte del diciottenne, sono cinque le persone iscritte nel registro degli indagati dal pubblico ministero del Tribunale di Busto Arsizio: sono i due amici che erano con lui nel pomeriggio del 22 dicembre e tre rappresentanti della Prealpi Servizi. Un atto dovuto utile a ricostruire l’esatta dinamica di quanto successo.

Proprio in vista del funerale (l’autopsia sarà effettuata nella giornata di lunedì 28 dicembre, poi il corpo sarà restituito ai genitori per poter dare l’ultimo saluto al ragazzo) la famiglia ha chiesto alcune cose molto semplici, ma di grande significato.

Innanzitutto è desiderio della famiglia che non si spendano soldi per fiori o segni esteriori: durante la S. Messa saranno raccolte offerte, il cui ricavato per esplicito desiderio della mamma e del papà servirà a finanziare la partecipazione dei giovani della comunità cassanese alla Giornata Mondiale della Gioventù, che si terrà a Cracovia nell’estate del prossimo anno: Alessandro, proprio in questi giorni stava maturando la decisione di partecipare a questo evento.

In chiesa sarà riservato un posto davanti, accanto ad Alessandro e ai suoi familiari, per i ragazzi e i giovani: gli amici dell’oratorio, i compagni di classe, gli amici della ciclistica. È desiderio dei familiari che non si fermino in fondo alla chiesa o in piazza ma stiano loro vicini.

Per l’animazione del canto si formerà un coro apposito: chi vuole, dopo aver dato la propria disponibilità a don Marco, potrà partecipare.

Infine i messaggi per Alessandro: non ci sarà uno spazio di saluto durante la celebrazione funebre. Chi vorrà salutare Alessandro o dimostrare vicinanza ai familiari, potrà farlo mettendo il proprio pensiero in forma scritta. All’inizio della Messa sarà posto un contenitore in fondo alla chiesa e tutti i pensieri saranno consegnati nel momento dell’offertorio e poi consegnati alla famiglia di Alessandro. Per chi volesse lasciare un pensiero anche attraverso VareseNews, potrà farlo lasciando un commento (dopo essersi registrato) oppure scrivendo una mail a redazione@varesenews.it. I messaggi che arriveranno verranno raccolti e stampati e poi inseriti insieme agli altri nel corso della cerimonia funebre.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Il lettore

    Ciao Alessandro un abbraccio

    Paolo Bagatin

  2. Scritto da Il lettore

    Non conoscevo personalmente Alessandro sono rimasta molto colpita da questa tragedia e quando mia figlia di 8anni ha visto la foto ha detto mamma ma è l’animatore dell’oratorio cosa gli è successo? E si è rattristata anche lei.Le mie preghiere vanno per Alessandro la sua famiglia. Da Antonella Cassetta di Cassano Magnago

    Antonella Cassetta

  3. Scritto da Il lettore

    Nel grande dolore i Tuoi Genitori hanno dato vita ad altre 10 persone così che il Tuo sacrificio fa vivere altre persone e Tu vivrai in loro con l’affetto e il Tuo ricordo GRAZIE A GENITORI MERAVIGLIOSI. ALESSANDRO RIPOSA IN PACE.

    Orioti

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.