Chiara, Silvia e il sogno di una casa per Gannet

Le due giovani studentesse di Busto Arsizio stanno raccogliendo fondi per acquistare una casa ad una mamma etiope e alle sue due figlie che vivono in una capanna alla periferia di Addis Abeba

casa gannet progetto etiopia

Chiara e Silvia sono due giovani studentesse universitarie di Busto Arsizio che hanno un obiettivo da raggiungere: aiutare i bambini eitopi. Gannet è la madre di due splendide ragazze (Betti e Bemnet), sta male e insieme a loro vive in una capanna di fango e paglia in affitto a Bole Bulbula (quartiere della periferia di Addis Abeba). Chiara e Silvia vogliono raccogliere fondi per acquistare una casa dignitosa per loro.

Galleria fotografica

Una casa per Gannet, il progetto di Silvia e Chiara 4 di 10

Chiara Martelli e Silvia Molani quest’estate hanno deciso di realizzare un loro grande desiderio: partire per un mese di volontariato in Etiopia. Attraverso l’associazione Vides Internazionale sono state ospitate nella missione di Bole Bulbula, quartiere della periferia di AddisAbeba, in Etiopia.

Insieme ad altri volontari svizzeri e spagnoli hanno organizzato svariate attività per i bambini che frequentano la scuola della missione, da laboratori di arte e musica a giochi. «Durante il mese trascorso in missione abbiamo potuto assaporare la bellezza dell’accoglienza e della condivisione anche quando si ha davvero poco da offrire, la semplicità con cui i bambini sono
in grado di divertirsi senza avere computer, telefonini o videogames, e la dedizione delle suore e dei volontari a cercare di migliorare le condizioni di vita di molte famiglie».

casa gannet progetto etiopia

È grazie a questa esperienza che Chiara e Silvia, su suggerimento di una suora della missione, hanno scritto il progetto “Una casa per Gannet” (nella foto con le figlie) con l’obiettivo di garantire una vita dignitosa a questa giovane madre con problemi di salute gravi, che vive in affitto con le sue due figlie in una baracca di fango, sterco e paglia lontana dalla scuola. Grazie al loro spirito di iniziativa hanno già raccolto circa 1500 euro, cifra ancora troppo bassa per poter coprire l’ammontare richiesto che è di 7560 euro.

«Una nuova casa sicuramente non risolverà tutti i problemi di questa famiglia, ma senza dubbio sarà sicuramente un buon punto di partenza per una vita migliore». Per supportare il progetto di Chiara e Silvia potete visitare l’apposito sito web http://www.fondazionefvgs.it/una-casa-per-gannet/ oppure la pagina Facebook “Con Noi per l’Etiopia”, dove troverete anche foto e maggiori dettagli in merito alla storia di Gannet e della missione, o scrivere all’indirizzo email unacasapergannet@gmail.com.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2016
Leggi i commenti

Foto

Chiara, Silvia e il sogno di una casa per Gannet 2 di 2

Galleria fotografica

Una casa per Gannet, il progetto di Silvia e Chiara 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paola_colombo

    brave!

Segnala Errore