Presentato a Volandia il drone ultraleggero

Il prototipo costruito da Gianluca Passarella, in collaborazione con Gullp e il Museo del Volo, è stato presentato al pubblico

droni ultraleggeri volandia gullp

E’ stato presentato oggi, al Padiglione Droni di Volandia,  in anteprima per il pubblico del museo, il drone da 300 grammi interamente autocostruito grazie all’ingegno di Gianluca Passarella (la sua originale storia ve l’abbiamo raccontata qui) e alla collaborazione del Gullp e del Parco e Museo del Volo.

Galleria fotografica

I droni ultraleggeri a Volandia 4 di 19

Si tratta dell’unico dei cinque modelli di drone riconosciuti da Enac, completamente autocostruito. Passarella, infatti, ha definito il progetto “open”, cioè aperto a chi vuole collaborare per imitarlo o migliorarlo. La caratteristica principale di questo drone è il suo peso che ne permette un utilizzo libero, senza che ci sia bisogno di autorizzazioni particolari da parte di Enac anche se deve comunque sottostare a determinate regole.

Il suo uso è molto versatile e la sua leggerezza permette anche una maggiore sicurezza per chi viene sorvolato da questo tipo di oggetti. Nei giorni scorsi, infatti, si è molto discusso del pericolo per le persone in caso di caduta da altezze considerevoli. I presenti hanno potuto effettuare anche alcune prove.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 06 gennaio 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I droni ultraleggeri a Volandia 4 di 19

Video

Presentato a Volandia il drone ultraleggero 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore