Assolto Filippo Greco, non fa parte della cosca di Messina Denaro

Assolto anche in appello l'imprenditore trapanese accusato di gestire conti correnti e imprese per conto del boss di Campobello di Mazara

sparatoria palazzo giustizia milano

La Corte di Appello di Palermo, Quarta Sezione Penale, all’udienza del 3 febbraio 2016, ha confermato la Sentenza di Assoluzione, per non avere commesso il fatto, nei confronti di Filippo Greco, difeso dal legale Michele Moceri del Foro di Pistoia e di Calogero Randazzo difeso dall’avvocato Biagio Di Maria del Foro di Marsala.

Il Greco (che nel 2011 viveva a Gallarate, ndr) ed il Randazzo sono stati entrambi coinvolti, assieme ad altri, nell’operazione antimafia della Procura della Repubblica di Palermo, Direzione Distrettuale Antimafia, “Campus Belli”. Erano accusati di far parte della “famiglia mafiosa” di Campobello di Mazara, organica al mandamento mafioso di Castelvetrano, e fra le più vicine al noto super latitante Matteo Messina Denaro. In particolare a Filippo Greco veniva contestato di essere la mente economica della “famiglia mafiosa”.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.