Grande successo per il beach volley al Pala Yamamay

Si conclude tra gli applausi il primo "Unet Beach Volleyball Indoor Challenge 2016". 1500 gli spettatori arrivati al palazzetto dello sport

Tom Van Walle Dries Koekelkoren

Le coppie Marketa Slukova-Barbora Hermannova (donne) e Tom Van Walle-Dries Koekelkoren (uomini) sono le vincitrici della prima edizione di “Unet Beach Volleyball Indoor Challenge 2016”, il torneo esibizione organizzato da Unet Energia Italiana, Futura Volley, in collaborazione con Federvolley, Lega Italiana Beach Volley e Centro Sportivo Aeronautica Militare.

Al di là del risultato finale é stata una grande festa del beach volley con tanto calore ed entusiasmo da parte dei 1500 spettatori che non hanno voluto mancare all’appuntamento con la storia al PalaYamamay di Busto Arsizio. Il tempo della pallavolo trasformato in un’arena indoor del beach volley.

Poco importa se le coppie italiane non sono andate a podio, perché quando Carambula ha deliziato gli spettatori con la sua mitica “skyball” o Ranghieri ha mostrato i muscoli a muro, mandando in visibilio il PalaYamamay al grido del celebre MU-RO-NE, il pubblico è andato in visibilio.

Presi d’assalto dai fans i vice-campioni olimpici Daniele Lupo e Paolo Nicolai per una foto o l’autografo di rito e applausi a scena aperta per Marta Menegatti, la beniamina del pubblico e ambasciatrice di Unet Energia Italiana nel mondo sui temi dell’energia rinnovabile che insieme a Laura Giombini ha regalato momenti di grande spettacolo.

Al termine delle partite, il rituale delle premiazioni. Ad incoronare i campioni di “Unet Beach Volleyball Challenge 2016” sono stati Stefano Ferrario (vice-sindaco Busto Arsizio con delega allo sport), Francesco Ghirelli (presidente  della Lega Italiana Beach Volley), Cristiana Parenzan (consigliere Federvolley) ed Enzo Barbaro (GM Futura Volley).

Due giorni di grande spettacolo, aperti ieri 28 dicembre dai 200 bambini che hanno invaso il centrale del PalaYamamay potendo accarezzare il sogno di allenarsi ed imparare l’arte del beach volley direttamente dalle campionesse Marta Menegatti, Laura Giombini e Agata Zuccarelli. Poi il clou, il 29 dicembre, con lo spettacolo delle sfide in programma e il convegno-studio dal titolo “Mind on Sand”, organizzato dalla Lega Italiana Beach Volley e diretto dal relatore, il noto mental coach David Simbolotti.

Cala il sipario, dunque, su “Unet Beach Volleyball Indoor Challenge 2016”, il giusto connubio tra sport e green energy. Proprio il PalaYamamay é struttura a trazione “green” grazie alle pensiline fotovoltaiche presenti nell’area del parcheggio, le nuovissime colonnine di ricarica per le auto elettriche fornite alle giocatrici di UYBA. Si chiude un anno di grande impegno da parte di Unet Energia Italiana e Marta Menegatti, la campionessa di beach volley che ha portato il verbo delle fonti rinnovabili nel mondo, realizzando ‘pillole di energia’ nelle quali ha raccontato la situazione, nel mondo, dell’utilizzo delle energie rinnovabili.

I RISULTATI

1^ semifinale femminile Marketa Slukova-Barbora Hermannova vs Sophie Van Gestel-Jolien Sinnema 2-1 (16-18; 15-12; 15-9)
1^ semifinale maschile Alex Ranghieri-Adrian Carambula vs Alexei Strasser Prawdzic-Alexander Huber 2-0 (12-15; 9-15)
2^ semifinale femminile Marta Menegatti-Laura Giombini vs Karla Borger-Margareta Anna
Kozuch 2-1 (11-15; 16-14; 15-12)
2^ semifinale maschile Paolo Nicolai-Daniele Lupo vs Tom Van Walle-Dries Koekelkoren 1-2 18 16; 10-15; 14-16)
3/4 posto femminile  Sophie Van Gestel-Jolien Sinnema vs Karla Borger-Margareta Anna Kozuch 1-2 (15-21; 21-19; 10-15)
3/4 posto maschile Alexei Strasser Prawdzic-Alexander Huber VS Paolo Nicolai-Daniele Lupo 0-2 (17-21; 18-21)
1/2 posto femminile Marketa Slukova-Barbora Hermannova vs Marta Menegatti-Laura Giombini 2-1 (21-14; 19-21; 15-9)
1/2 posto maschile Alex Ranghieri-Adrian Carambula VS Tom Van Walle-Dries Koekelkoren 0-2 (17-21; 18-21)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore