Treno al Terminal 2, c’è l’autorizzazione a partire

Via libera dall'Agenzia Nazionale della Sicurezza Ferroviaria, che aveva ricevuto il 3 dicembre la richiesta di attivazione. Dopo il rinvio di una settimana, primi treni domenica 18

nuova ferrovia Terminal 2 Malpensa

A distanza di una settimana dal rinvio dell’attivazione, parte il treno per il T2 di Malpensa: il nuovo collegamento ferroviario – realizzato da FNM – ha ricevuto nella giornata di oggi, da parte dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF), l’ultima autorizzazione necessaria per la messa in servizio. “La nuova linea è dunque pronta per entrare in funzione, dopo il completamento delle procedure autorizzative, raggiunto grazie alla collaborazione della stessa ANSF e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti” spiega la nota di FNM.

Venerdì scorso, 9 dicembre, Ferrovie Nord Milano – la società che si occupa della rete ferroviaria regionale, di cui fa parte anche la linea per Malpensa – ha comunicato il rinvio a data da destinarsi dell’avvio del servizio, inizialmente previsto per l’11 dicembre. Successivamente, FNM ha indicato la fine di questa settimana come orizzonte, pur senza una data certa.

Dove stava il problema? Tutto è legato alla certificazione della nuova linea: tra agosto e settembre – sull’onda emotiva dell’incidente di Andria – la competenza sulle ferrovie di proprietà di Comuni, Province e Regioni è stata trasferita dall’ufficio speciale Ustif del Ministero dei Trasporti all’ANSF, l’Agenzia Nazionale della Sicurezza Ferroviaria che si occupava già della rete FS. Un passaggio che ha comportato nuove regole, in parte più stringenti. FNM si è scontrata con le nuove richieste di documentazione arrivate dall’ANSF.

Contattata da VareseNews, l’Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria spiega di aver “ricevuto in data 3 dicembre la richiesta da parte di Ferrovie Nord Milano di autorizzazione alla messa in esercizio della tratta ferroviaria T1-T2. L’Agenzia che, in virtù del decreto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 5 agosto 2016, ha acquisito le competenza anche sulle linee ferroviarie interconnesse, sta valutando la richiesta e rilascerà l’autorizzazione rispettando i tempi tecnici previsti (30 giorni)“. Un’autorizzazione che a questo punto è arrivata in tempi più brevi, limitando il ritardo ad una sola settimana.

La ferrovia T1-T2 è stata realizzata da FNM, la stazione Terminal 2, gestore aeroportuale. Gli impianti ferroviari sono comunque tutti di competenza di FNM. Il servizio in futuro è garantito da Trenord (che già oggi garantisce treni da Milano Cadorna e Milano Centrale) e da TiLo (treni da Bellinzona), con 146 treni complessivi. Da Milano Cadorna i treni partiranno ai minuti .27 e .57 di ogni ora, da Milano Centrale ai minuti .25 e .55, da Milano Porta Garibaldi ai minuti .05 e .35. Le partenze dal T2 per Milano saranno una ogni quarto d’ora circa: ai minuti .20 e .50 le corse in direzione Milano Cadorna, ai minuti 7. e .37. quelle verso Milano Porta Garibaldi/ Centrale. Complessivamente, Malpensa Express assicura 8 corse all’ora tra l’aeroporto e Milano, 4 per direzione. Si allungheranno fino al T2 anche le corse da Luino/ Bellinzona di Tilo, la società partecipata al 50% da Trenord e Ferrovie Federali Svizzere.

Nella stazione ferroviaria del T2, domenica aprirà anche la nuova biglietteria Trenord, operativa tutti i giorni, festivi inclusi, dalle 8.30 alle 00.25. Lo spazio è totalmente accessibile e ha un layout innovativo aperto e accogliente, pensato per un dialogo diretto con il cliente e senza alcuna barriera. Qui sarà possibile acquistare tutti i titoli di viaggio Trenord e ricevere informazioni e consigli per muoversi in Lombardia, anche per il tempo libero con le proposte Discovery Train, utilizzando una delle 2.300 corse effettuate tutti i giorni da Trenord.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 16 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore