Fontana di Arnate, dite la vostra

Dopo le proposte spuntate nelle settimane passate, la Consulta rionale dà il via al consultazione. E pensa a nuovi eventi per ravvivare la piazza

Arnate generiche

Alla fine di agosto sulla povera fontana di Arnate è successo un po’ di tutto. Prima il guasto e la proliferazione delle alghe infestanti, poi il (mezzo) atto vandalico. E in mezzo, le tante proposte di come riqualificare la piazza intervenendo proprio sulla fontana.

Dopo il dibattito delle settimane scorsa, ora la Consulta rionale Arnate-Madonna in Campagna prova a fare il punto sulle diverse proposte. «Faremo un vero sondaggio, ci sarà la possibilità di esprimersi sulle proposte o di segnalare altre idee» spiega Rossana Lombardo, presidente della Consulta dei quartieri Sud della città.

La prima proposta – una mezza boutade, che ha però ha subito movimentato la discussione – è stata quella (avanzata dall’assessore Rech) di trasformare la fontana in una fioriera. Forza Italia ha difeso la fontana realizzata in era Mucci, Fratelli d’Italia ha ipotizzato l’inserimento sopra la fontana di un monumento per i Caduti di Nassirya. Osvaldo Bossi del PCI ha proposto di eliminare la fontana esistente e di crearne una più piccola, con acqua potabile, come esisteva a inizio Novecento.

I moduli stampati dalla Consulta prevedono la possibilità di sottoscrivere le ipotesi fontana esistente, fioriera o monumento a Nassirya, «più un altro foglio per aggiungere idee». Si potrò esprimere la propria idea rivolgendosi al bar in piazza: «Non sono invitati solo gli arnatesi: la piazza è di tutta Gallarate non solo di Arnate» spiega ancora Rossana Lombardo. «Si può parcheggiare tranquillamente nei posti a disco orario, bere un caffè al bar Occhi di Gatto e dire la propria attraverso i moduli».

Al di là della querelle sulla fontana, però, sulla piazza si è anche ravvivato un po’ l’interesse generale dei residenti. «Visto tutto il dibattito sulla fontana, è venuto fuori che la piazza si è un po’ spenta, che il problema non è solo la fontana. Simona Verzeroli, titolare del bar Occhi di Gatto, e gli altri negozianti vorrebbero qualcosa in grado di attrarre l’attenzione. Non solo la fontana funzionante, ma eventi in grado di rendere viva la piazza». Tra le ipotesi anche quella di spostare in piazza Zaro il mercato del mercoledì, una richiesta già avanzata in passato (il mercato oggi è in una piazzetta vicina).

«Da un problema è scaturito un movimento per rivitalizzare la piazza». L’invito è a tutti a contribuire a ripensare lo spazio centrale del quartiere. Alle 18 di oggi, martedì 12 settembre, in piazza ci sarà un incontro all’aperto anche con l’assessore al commercio Claudia Mazzetti e con alcuni consiglieri comunali.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 12 Settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.