Robur sconfitta anche ad Alba. È retrocessione

I ragazzi di coach Cecco Vescovi cedono anche nella gara di ritorno dei playout e cade in C Gold

robur et fides basket

(Foto Facebook – Pallacanestro Robur et Fides)

Amaro finale di stagione per la Coelsanus Robur Et Fides Varese, che perde i playout di Serie B contro l’Olimpo Basket Alba e retrocede in Serie C Gold.

Un doppio confronto che ha dato ragione ai piemontesi, prima vittoriosi a Varese 74-83, poi capaci di blindare il campo amico per portarsi a casa la salvezza grazie al successo di mercoledì sera – 2 maggio – per 88-70.

Una sfida nella quale i ragazzi di coach Cecco Vescovi hanno perso meritatamente. Dopo la sconfitta dell’andata ci si aspettava una risposta forte da parte dei roburini, che invece hanno iniziato la gara di ritorno in maniera pessima, sotto addirittura 29-11 alla fine del primo quarto.

Alba ha comandato la sfida per tutto il tempo, non lasciando rientrare i varesini che, al massimo, sono stati capaci di accorciare fino al -16 dell’intervallo lungo.

Una sconfitta che condanna così la Coelsanus alla retrocessione in Serie C Gold, salvo ripescaggi estivi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.