Gemellaggio Varese-Gazzada per avere la “pizza sospesa”

E’ quello che è stato presentato venerdì 26 in una nota pizzeria di Gazzada da Maura Aimini, presidente di Un cuore con le ali

Generico 2018

Da Gazzada a Varese con amore, per estendere alla pizza la bella abitudine napoletana del “caffè sospeso”.

E’ quello che è stato presentato questa mattina in una nota pizzeria di Gazzada da Maura Aimini, presidente di Un cuore con le ali, insieme al consigliere regionale Giacomo Cosentino e Claudia Michelini, alla guida con Andrea Impastato del ristorante Tourlè.

«Una pizza in sospeso viene ideata in supporto delle esigenze sul territorio in particolare di senzatetto e famiglie in difficoltà – spiega Maura Aimini – E per questo abbiamo subito avuto appoggio di Claudia e Andrea, che non possiamo che ringraziare»

In pratica all’entrata del ristorante l’associazione lascia una cassetta dove le persone potranno mettere i resti del conto pagato per la cena, oppure venire a portarle direttamente. Ogni tre euro raccolti, verrà regalata una pizza e una bottiglietta d’acqua a delle persone in difficoltà, che verrà poi consegnata in giornate concordate dai volontari di Un cuore con le ali.

«Negli ultimi anni un Cuore con le ali si è distinto in città per le belle iniziative – ha confermato Giacomo Cosentino, presente come “testimonial istituzionale” di una iniziativa che però, come spiega Aimini, vuole essere “totalmente apartitica” – Quando riceviamo richieste di collaborazione non guardiamo nemmeno piu di che si tratta e accettiamo: sappiamo che saranno utili. Per esempio, accetto già l’invito del pranzo prenatalizio che si terrà il 2 dicembre sempre qui» spiega.

Il pranzo è un passo in avanti rispetto alla “pizza sospesa” presentata oggi: «prima abbiamo ricevuto proposta di collaborazione per la pizza sospesa, cosa che abbiamo accettato volentieri – ha spiegato Claudia Michelini – Poi, discutendo del progetto, abbiamo deciso con l’avvicinarsi alle feste natalizie di poter dare un momento lieto, facendo un pranzo insieme al caldo e magari avere un piccolo regalo».

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore