Premio “La Rondine”, è il momento del futuro

L’esperienza delle passate edizioni ci ha suggerito il tema di questo nuovo concorso, per offrire ai partecipanti l’occasione per proiettarsi nel loro immaginario

Avarie

Il 15 ottobre prossimo. sarà ai nastri di partenza la quarta edizione del Premio
Letterario la Rondine “Ti scrivo questa lettera…” indetto dall’Associazione Culturale La Rondine di Cadegliano Viconago.

«L’esperienza delle passate edizioni ci ha suggerito il tema di questo nuovo concorso, per offrire ai partecipanti l’occasione per proiettarsi nel loro immaginario ed esprimere i loro sogni, le loro speranze e le aspettative di felicità che sono il vero bisogno dei ragazzi e delle ragazze di oggi» con queste parole Aleksandra Damnjanovic D’Agostino, Presidente dell’Associazione, annuncia la ricostituzione del Comitato del Premio La Rondine, per supportare il faticoso compito organizzativo, indispensabile per la riuscita del premio internazionale rivolto ai ragazzi dai 9 ai 19 anni.

«Non si vive di soli social – ha dichiarato Cristina Riva, Consigliere provinciale alla Cultura – e questa bella iniziativa conferma che la scrittura ha ancor oggi un grande valore narrativo, comunicativo e in grado di raccontare e far provare emozioni. Lo dimostrano anche i numeri degli elaborati che nelle passate edizioni hanno partecipato a questo concorso che anno dopo anno sta assumendo sempre più una rilevanza nazionale e internazionale».

«Il Premio è uno stimolo a ritornare alla scrittura a mano», ebbe a dire Mauro della Porta Raffo, noto saggista e giornalista, nella prefazione all’Antologia che raccoglieva i testi più meritevoli delle “Lettere ad un amico” del 2015, e nelle varie espressioni delle “Lettere a mio padre” dell’edizione 2016-17 e “Lettere per chiederti scusa” dell’edizione 2017-18 si è potuto notare anche un deciso miglioramento del valore letterario e decorativo dei testi in concorso.
Parte integrante del Premio Letterario è la Rassegna “Volando verso il premio”, un percorso fra laboratori e workshop, conferenze e presentazioni di libri che partirà a marzo 2019 e che terrà desta l’attenzione dei partecipanti completando l’offerta delle iniziative culturali connesse con il tema di questa edizione
“Uno dei vanti della nostra Associazione è quello di offrire sempre occasioni di
intrattenimento di alto livello, in linea con la propria missione culturale che si basa sulla qualità dei suoi collaboratori, scrittori, docenti, saggisti e artisti che sostengono con il loro talento la rassegna culturale di eventi connessi al Premio.

«Ma la vera sfida consiste nel trovare ogni volta abbastanza sostenitori, pubblici e privati, come quelli che nelle precedenti edizioni hanno contribuito economicamente alla riuscita dell’iniziativa- aggiunge Aleksandra Damnjanovic- Siamo convinti che non sia solo il valore e l’entità dei premi a stimolare la cospicua partecipazione dei ragazzi (con 37 Istituti Scolastici da 7 Regioni italiane e due paesi stranieri e con più di 870 lettere nell’edizione precedente), bensì la loro voglia di comunicare, sia attraverso la scrittura sia attraverso il disegno con la decorazione artistica delle lettere. Alla generosità dell’Associazione StormArt, di cui è il presidente artista e baritono Daniele Piscopo, dobbiamo il neonato Premio Artistico che sarà riservato all’opera scelta per la copertina della Quarta Edizione dell’Antologia».

Nonostante ciò e che ci sia il patrocinio gratuito di molti Enti e Comuni, solo questo non basterà a tenere in vita l’iniziativa del gruppo di Viconago. Ecco l’idea di lanciar la campagna di raccolta fondi chiamata “Adotta un premio”, che potrebbe dare la possibilità di intitolare a tutti i generosi sostenitori, pubblici e privati, uno dei dieci premi principali suddivisi fra le varie categorie.
Le modalità di attuazione del Concorso sono ormai note e collaudate: dall’arrivo delle lettere attraverso la posta, alla loro registrazione, all’attenta lettura e valutazione da parte dei giurati, alla elaborazione dei punteggi e alla successiva apertura dei Cantieri della Giuria popolare che sceglieranno i loro ‘vincitori’. Tutto terminerà con la premiazione finale e la proclamazione dei vincitori.
Riconfermate le Giurie della passata edizione del Premio. La giuria tecnica, come nelle precedenti edizioni, sarà presieduta da Mauro della Porta Raffo.
Il 13 ottobre prossimo, al Teatro Camilliani di Marchirolo, si inaugura la nuova
stagione del Premio letterario La Rondine con il concerto “LA MUSICA AL CINEMA” di e con “Flhar Sisters” (Clarissa ed Elena Guarneri, flauto traverso, arpa e voci).

Dal 15 ottobre 2018 al 7 gennaio 2019 in tutte le scuole raggiunte dal bando di “Ti scrivo questa lettera…” dalla categoria Rondinotti (9-11 anni), Rondinelle (12-14 anni) alle Rondini (dai 15 ai 19 anni), i ragazzi saranno impegnati a scrivere una “Lettera al mio futuro”.

Ai Comuni di Varese, Lavena Ponte Tresa, Cadegliano Viconago, Marchirolo, Porto Ceresio, Viggiù, Comune di Croglio del Canton Ticino, al Comune di Vozdovac di Belgrado, alla Provincia di Varese, alla Comunità Montana del Piambello e alla Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus è rivolto il doveroso ringraziamento dell’Associazione Culturale la Rondine per il patrocinio accordato al Premio e per la fiducia nella validità di questa iniziativa. Un ringraziamento speciale, oltre alle nostre volontarie, va ai sostenitori del Premio che consentono la realizzazione di questo risultato difficilmente eguagliabile in una realtà di provincia come la nostra: la Fondazione Comunitaria del Varesotto-Onlus, il Comune di Cadegliano Viconago, il Comune di Lavena Ponte Tresa, il Comune di Porto Ceresio, banca Mediolanum e Bennet spa, la Comunità Montana del Piambello, la famiglia Crivelli di Luino, bar Taormina di Lavena Ponte Tresa, l’Associazione culturale “StormArt” e l’Associazione “Non basta il pensiero- Onlus” che sostengono e incoraggiano l’opera della Rondine e ne condividono gli scopi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore