Referendum Vco, l’appello del “Sì”

L'appello del Gruppo "Sì al VCO in Lombardia - Liberi e Lombardi" alla vigilia della consultazione referendaria

Avarie

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Gruppo “Sì al VCO in Lombardia – Liberi e Lombardi” è a favore del referendum di domenica 21 ottobre 2018.

Il Gruppo “Sì al VCO in Lombardia” è un gruppo di liberi cittadini di vari comuni della nostra splendida Provincia che si sente in dovere di promuovere il SI’ forte e convinto al referendum di domenica. I motivi non sono solo legati ai vantaggi economici già da molti elencati: risparmi sull’addizionale irpef regionale, risparmi sulla benzina nella fascia vicina al confine, asili nido gratuiti, tasse sull’automobile più economiche, migliori collegamenti col nuovo capoluogo Milano, tasse per pesca e caccia inferiori, arricchire le casse della nostra Provincia con 18 milioni di euro di canoni idrici, far parte di una Regione tra le meglio amministrate, ricche e prestigiose di tutta Europa senza calcolare poi la sanità ottima della Lombardia. Ma seppur in un periodo storico di difficoltà vogliamo ridurre tutto a una questione di soli vantaggi economici? Che faranno pure piacere, senza dubbio, ma crediamo che nella vita esista ben altro.

Esistono le nostre Radici, la nostra Storia e il nostro grande passato hanno sempre guardato a Milano e ce lo dice il nostro dialetto o meglio la nostra lingua locale che è diretta figlia di quella milanese o lombarda occidentale. Ce lo dice la nostra Storia legata alle vicende del popolo celtico degli Insubri (l’Insubria era quel territorio che aveva a nord le alpi, a sud l’appennino ed era racchiuso tra il Sesia e l’Adda, abitato dai celti Insubri) e legato poi sempre alle vicende del Ducato di Milano. Possono forse i filopiemontesi cancellare tutto questo? Possono cancellare la realtà che la nostra gente guarda a Milano come unico riferimento per il lavoro, lo studio e i collegamenti ferroviari e autostradali portano naturalmente verso Milano. Si puo’ cancellare tutto questo per ordini di partito o per “fantomatici” legami con una torino che non è lontana solo fisicamente e geograficamente ma è lontana, anzi lontanissima, anzitutto nei nostri cuori e nelle nostre menti. Questo referendum popolare è un’occasione storica e forse irripetibile, in questa Europa di oggi così lontana dalla gente, per ribadire direttamente la volontà di un Popolo, il nostro Popolo del Verbano del Cusio e dell’Ossola di ritornare alla madre Patria naturale: la Lombardia. Quelli del NO fanno leva su paure, ricatti o peggio minacce. Noi del SI’ guardiamo al cuore della nostra gente e siamo certi che l’istinto della nostra identità non potrà sbagliare.

Nel VCO anche le pietre parlano Lombardo! invitiamo tutti a votare un convinto e libero SI’.

Gruppo “Sì al VCO in Lombardia – Liberi e Lombardi”

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore