Espulso nel 2015, rientra in territorio nazionale: arrestato

Nei guai un cittadino albanese non sfuggito all’occhio attento degli agenti degli agenti: su di lui pendeva un provvedimento di espulsione del Prefetto di Milano

polizia di stato

Gli agenti dell’Ufficio P.A.S.I. del Commissariato hanno proceduto all’arresto di un cittadino albanese presentatosi presso il locale Ufficio Immigrazione per richiedere il rilascio del permesso di soggiorno per cure mediche, a seguito della nascita della figlia.

Sottoposto alle operazioni di foto-segnalamento ed ai controlli di rito, non è sfuggito all’occhio attento degli agenti che sul cittadino albanese pendeva un provvedimento di espulsione del Prefetto di Milano, eseguito nel giugno del 2015, che vietava allo stesso il reingresso nel territorio nazionale senza la speciale autorizzazione del Ministro dell’Interno né quella al ricongiungimento familiare ex art. 29 Dlgs 286/1998.

Ai sensi dell’art. 13 comma 13 e 13 ter del dlgs 286/1998 gli agenti hanno dunque tratto in arresto lo straniero irregolare, che d’intesa con il PM di turno, Dott.ssa INCARDONA, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza per essere successivamente processato con rito direttissimo presso il Tribunale di Busto Arsizio che ha convalidato l’arresto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore